Scende dopo l'incidente e spacca il vetro dell'altra auto, poi l'aggressione: arrestato

L'uomo è stato è stato arrestato ed ora si trova ai domiciliari presso la propria abitazione in attesa del giudizio con rito direttissimo

foto di repertorio

Questa notte i carabinieri di Ancona sono intervenuti in via Conca a seguito di una segnalazione per un incidente stradale. Poco prima infatti un 45enne anconetano aveva urtato con la propria autovettura quella sulla quale viaggiava un 61enne di Agugliano. A quel punto, dopo essere uscito dall'abitacolo, si è diretto minaccioso verso il 61enne che per paura si è chiuso all'interno del veicolo.

Una decisione che ha innervosito ancora di più l’automobilista indisciplinato che, prima ha infranto con dei pugni il vetro laterale della portiera e poi lo ha aggredito fisicamente, provocandogli lesioni giudicate guaribili in 5 giorni. Come se non bastasse gli ha poi strappato il cellulare dalle mani minacciandolo di non avvertire la polizia perché lo aveva riconosciuto e infine si è dato alla fuga. I militari hanno eseguito gli accertamenti sul luogo dell'incidente e pochi minuti dopo hanno rintracciato l’operaio 45enne di Ancona presso la sua abitazione. La successiva perquisizione ha consentito di ritrovare il telefono cellulare dell'automobilista aggredito. Il 45enne è stato è stato arrestato ed ora si trova ai domiciliari presso la propria abitazione in attesa del giudizio con rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto corruzione in Comune, arrestati 4 imprenditori e indagati 4 assessori

  • Terremoto al Comune di Ancona, corruzione e clientelismo: serie di arresti e indagati

  • E' un colosso del bricolage e fai-da-te, ad Ancona arriva Leroy Merlin: 100 assunzioni

  • Choc nel Comune di Ancona, arresti ed indagati: sono oltre 30 le persone coinvolte

  • Terremoto in Comune, la Mancinelli: «Sono preoccupata ma ora calma e gesso»

  • Tragedia in strada, travolto da un'auto mentre attraversa: ciclista morto sul colpo

Torna su
AnconaToday è in caricamento