Incidente alle prime luci dell'alba, il giovane era ubriaco: tornava dalla discoteca

L'anziano ferito resta grave e si trova tuttora ricoverato al reparto di Terapia Intensiva dell’ospedale regionale di Torrette

L'auto dopo lo schianto

Il suo tasso alcolemico era di molto superiore al livello massimo consentito dalla legge.  Si spiega così, quanto meno anche così, il perché la Mercedes classe A con a bordo 5 ragazzi di ritorno dalla discoteca ha invaso la corsia lungo la Strada provinciale 2, schiantandosi frontalmente contro la Fiat Uno condotta da un anziano. L’uomo, anconetano di 68 anni, si trova tuttora ricoverato al reparto di Terapia Intensiva dell’ospedale regionale di Torrette. Le sue condizioni sono critiche, tanto che la prognosi è riservata ma di sicuro superiore a 40 giorni. E’ sedato ma, per fortuna, è in condizioni stabili. 

Stando ai rilievi dei Carabinieri di Numana, non ci sono dubbi sul fatto che, ad invadere la corsia, sia stato il 24enne a bordo della Mercedes. Ed è per questo che oltre al sequestro dell’auto e il ritiro della patente, è stato anche denunciato a piede libero per lesioni gravissime aggravate. 

Potrebbe interessarti

  • Trattorie fuoriporta ad Ancona, le migliori 5 secondo il Gambero Rosso

  • Smettere di fumare: dieci consigli utili per uscire dalla dipendenza

  • Notte delle stelle cadenti: come, dove e quando vedere la pioggia di Perseidi

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

I più letti della settimana

  • Non risponde al telefono, un'amica dà l'allarme: la trovano morta in salotto

  • L'orrore scoperto dalle due figlie, papà e mamma trovati impiccati

  • Sfugge al controllo della mamma, l'auto lo travolge: morto un bimbo di 9 anni

  • Paura nelle acque del porto, la barca avvolta dalle fiamme: dentro 5 persone

  • Il mostro ha vinto dopo 4 anni di lotta, Ilenia è morta: la giovane mamma lascia 2 bambini

  • Entra in acqua e poi scompare, lo cercano in mare ma lo trovano nella spiaggia libera

Torna su
AnconaToday è in caricamento