Prima lo tampona con l'auto e poi lo picchia: ubriaco fermato dai carabinieri

Bagarre che ha richiamato l’attenzione dei passati e dei altri automobilisti, che hanno dato l’allarme al 112. Immediato l’arrivo di una pattuglia del Nucleo Operativo Radiomobile

Foto di repertorio

Prima tampona un’auto che lo precede e poi picchia l’altro conducente mentre cerca di fare le foto per testimoniare l’incidente. Violenza in strada ieri sera, intorno alle 19, quando un anconetano di 38 anni ha imboccato corso Carlo Alberto a bordo della sua auto. All’altezza dell’incrocio dove si trova la banca Intesa Sampaolo, il 38enne ha tamponato un altro mezzo. Il conducente di quest’ultimo è sceso intento a compilare pacificamente il Cid e fare le foto per l’assicurazione. Cosa poco gradita all’anconetano che si è scagliato contro di lui, prima con insulti e poi sferrandogli dei pugni in pieno volto

Bagarre che ha richiamato l’attenzione dei passati e dei altri automobilisti, che hanno dato l’allarme al 112. Immediato l’arrivo di una pattuglia del Nucleo Operativo Radiomobile. Sono stati infatti i carabinieri di Ancona a impedire che la situazione degenerasse, certificando come l’aggressore fosse anche completamente ubriaco: infatti il valore del suo tasso alcolemico era di diverse volte superiore al limite consentito. Alla fine la vittima è stata accompagnata dagli operatori della Croce Rossa di Ancona al Pronto Soccorso, dove i medici lo hanno mandato via con una prognosi di 10 giorni. Prognosi dopo la quale la vittima ha anche sporto denuncia contro il suo aguzzino per violenza privata, lesioni e, ci hanno pensato i militari, guida in stato di ebrezza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ricercato in Italia, faceva la bella vita a Santo Domingo: preso latitante marchigiano

  • La polizia gli chiede i documenti e lui si rifiuta: «Non siete legittimati a farlo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • I sentieri del Conero, 7 itinerari per veri duri (o quasi): la classifica completa

  • Filo diretto tra Ancona e le isole, Volotea annuncia nuove destinazioni in Sicilia e Sardegna

  • Botte da orbi tra sorelle, show sotto gli occhi del vicinato: una finisce all'ospedale

Torna su
AnconaToday è in caricamento