Incidente stradale a Senigallia: muore centauro Michele Barchesi

Sono queste le conclusioni a cui sono arrivati i Carabinieri di Senigallia ieri sera, dopo tre giorni di indagini. Vi è dunque un terzo mezzo coinvolto: un'auto. Lo scontro era avvenuto il 29 Giugno alle 21:30

Carabinieri di Senigallia

Si sono conclusi ieri sera i preliminari accertamenti condotti dai Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Senigallia riguardo all’incidente stradale in cui, il 29 Giugno sera, ha perso la vita il sedicenne Michele Barchesi: il giovane in scooter si era schiantato frontalmente con un’altra moto, condotta da una donna di Ostra. Nella circostanza i militari dell’Arma hanno lavorato attraverso una vera e propria attività info-investigativa volta non solo al reperimento di testimonianze, ma anche alle fonti di prova.

Dai risultati di tutto ciò, la dinamica appare chiara: l’urto frontale dei mezzi ha determinato il catapultamento sul manto stradale dei due centauri, ma purtroppo, il sedicenne, ormai a terra, è stato investito da una vettura che sopraggiungeva. E’ dunque confermato il coinvolgimento di una terza vettura che non si sarebbe fermata per prestare soccorso ai due motociclisti a terra. Le attività di accertamento non sono ancora concluse. Resta in prognosi riservata la donna coinvolta nel  sinistro, ancora ricoverata presso l’Ospedale Civile di Senigallia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Furgone travolto da un trattore, addio al "mago" del ferro: Gigi ha donato gli organi

Torna su
AnconaToday è in caricamento