Il suo ape centrato in pieno da un'auto, così è morto l'operaio

Lo schianto giovedì sera in via Ancona, poco distante dal Mercatone Uno. L'uomo non è riuscito ad evitare il forte impatto ed è morto poco dopo

E' un operaio di 53 anni la vittima dell'incidente stradale avvenuto ieri sera (giovedì) sulla strada provinciale che collega Chiaravalle con Jesi. L'uomo, originario della Romania, era a bordo del proprio Ape Piaggio quando è stato centrato in pieno da una Volskwagen Polo che sopraggiungeva dalla corsia opposta. Un impatto violentissimo con il motocarro che è andato quasi completamente distrutto. Per lui le condizioni sono subito sembrate disperate ed è morto qualche minuto dopo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono state inutili le manovre di rianimazione effettuate dai sanitari del 118, intervenuti poco dopo insieme ai Carabinieri, la Polizia ed i vigili del fuoco. Le cure dei medici non hanno migliorato una situazione ormai troppo grave e l'uomo è spirato poco dopo. Sotto choc ma ferito in modo lieve l'altro automobilista che è stato poi trasportato per accertamenti all'ospedale "Carlo Urbani" di Jesi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna si rifiuta di dare i soldi al badante che lavorava per lei: lui la stupra in casa sua

  • Marche, nell'ultima settimana si abbassa l'età dei positivi :il 75% dei casi è under 35

  • Frecce tricolori ad Ancona, venerdì 29 maggio lo spettacolo nei cieli: info e orari

  • Spiagge libere in alto mare, un salasso: ecco tutto quello che c'è da sapere

  • Bloccato sulla porta di casa, la polizia trova coltelli e una mazza: «Volevano ammazzarmi»

  • Lidl continua a crescere, nuovo punto vendita ad Ancona e 6 assunzioni

Torna su
AnconaToday è in caricamento