Ha un malore e piomba sulla fermata del bus, muore nonno vigile: gravissimo un uomo falciato

Sul caso indaga la Polizia Municipale di Ancona, diretta dal maggiore Marco Ivano Caglioti. Secondo gli inquirenti non ci sono dubbi sulla natura del fatto: un incidente

L'auto che ha falciato un pedone alla fermata del bus

Ha perso il controllo dell’auto, ha tagliato l’area pedonale di Piazza Ugo Bassi e si è schiantato contro la fermata dell’autobus falciando una persona che ora si trova in ospedale in gravissime condizioni. Ha avuto un malore ed è morto così, al volante della sua auto, Massimo Tucci, anconetano di 67 anni pensionato e conosciuto anche per la sua attività di nonno vigile. La persona investita è invece un cittadino nigeriano di 40 anni che, al momento in cui l’auto gli è piombata addosso, era seduto sulle sedie di legno del terminal dei toroidi lato farmacia.

Sul caso indaga la Polizia Municipale di Ancona, diretta dal maggiore Marco Ivano Caglioti. Secondo gli inquirenti non ci sono dubbi sulla natura del fatto: un incidente. Erano circa le 19 al Piano quando Tucci, a bordo di una Suzuki Wagon grigia, stava risalendo via Giordano Bruno. In quel momento sarebbe stato colpito da quello che con ogni probabilità è stato un malore cardiaco. L’anziano avrebbe involontariamente premuto l'acceleratore, tagliando lo “stop” e proseguendo dritto la sua corsa fino a schiantarsi contro le seggiole di legno. Proprio lì dove c’era il 40enne che, vedendo la macchina arrivargli addosso a folle velocità, ha provato ad alzarsi. Ma non c'è stato tempo. L’auto lo ha preso in pieno all’altezza delle gambe, inchiodandolo al muro sotto gli occhi di decine di passeggeri che in quell’istante stavano salendo sull’autobus 1/4, in attesa, proprio davanti la stessa fermata. Le urla e il rumore dello schianto hanno richiamato i passanti del quartiere, tra i quali è nato un parapiglia quando alcuni di loro hanno cominciato a fare foto e video al 40enne investito. Immediato l’arrivo di polizia di Stato, polizia municipale, vigili del fuoco e mezzi dei soccorsi. L’africano è stato trasportato dall’ambulanza che accompagnava il rianimatore e ora è ricoverato all’Ospedale Regionale di Torrette dove dovrebbe subire l’amputazione di una gamba, rischia anche l’altra ed è in gravissime condizioni. Il nonno vigile è stato soccorso dagli operatori della Croce Rossa di Ancona, che hanno tentato il tutto per tutto ma per lui non c’è stato nulla da fare. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si annoda una corda al collo e si lascia andare: vigile del fuoco trovato morto in casa

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • Scontro fra 3 auto sul ponte della Ricostruzione, paura al Piano nella notte

Torna su
AnconaToday è in caricamento