L’ultimo viaggio di Elisa e Gianluca, fissata la data dei funerali

Dalla procura è arrivato il nulla osta per la celebrazione delle esequie

Elisa Del Vicario e Gianluca Carotti

Si svolgeranno mercoledì alle 15 i funerali di Gianluca Carotti ed Elisa Del Vicario. La cerimonia sarà celebrata alla chiesa della Collegiata di Castelfidardo e il sindaco Roberto Ascani ha aggiunto che il piazzale antistante sarà attrezzato con un impianto audio per permettere di seguire il rito anche a chi non riuscirà ad entrare. La previsione è infatti che ci sarà una folla a salutare i due genitori scomparsi sabato notte dopo l’incidente sulla statale 16 all’altezza di Porto Recanati. «E’ stata decisa la data per mercoledì- ha confermato Ascani- metteremo a disposizione tutta la piazza e anche un impianto audio in modo che si possa sentire la celebrazione del parroco». Il primo cittadino fidardense promette da parte del Comune la massima vicinanza e supporto ai due figli di Elisa e Gianluca, rimasti feriti nell’incidente: «Vista la condizione di salute precaria dei bambini però non abbiamo approfondito la questione, ora speriamo solo che le loro condizioni di salute possano migliorare ancora». 

Ascani torna poi sul dolore e la rabbia della comunità che rappresenta: «Prevale la rabbia, è tanta, perché una persona che era sotto l’uso di alcol ha causato la morte di due nostri concittadini. Quello che è successo deve sollecitare le istituzioni a una riflessione più approfondita». Il riferimento è all’aggiornamento delle normative e alla certezza della pena: «Bisogna evitare che queste persone stiano sulla strada e rischino di causare la morte di altre persone, io credo che le attuali leggi non siano in grado di arginarli e la politica dovrebbe intervenire in maniera più decisa». La nazionalità marocchina dell’uomo arrestato per omicidio stradale rischia di prestare il fianco a strumentalizzazioni politiche: «Io però su quell’aspetto non intervengo- mette in chiaro Ascani- non è una questione razziale ma di rispetto delle regole ed è quello l’aspetto che mi preoccupa più di tutto. Ripeto, bisogna valutare le misure che oggi la legge impone per tutelare i cittadini che percorrono la strada per andare a una festa o al lavoro. Il reato di omicidio stradale ha inciso qualche anno fa, ma credo che non basti. Bisogna lavorare di più sulla certezza della pena, perché alle volte i magistrati hanno pochi strumenti che consentono loro di ridurre la presenza di delinquenti sulle nostre strade». Il Comune di Castelfidardo ha proclamato il lutto cittadino.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Muore a 35 anni sotto gli occhi del fratello, tragedia nella baia: inutili i soccorsi

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Aggressione in piazza, donna tira varichina in faccia ad un passante: resta ustionato

Torna su
AnconaToday è in caricamento