L'esplosione della caldaia lo investe in pieno, operaio lotta tra la vita e la morte

L'incidente è avvenuto quando da poco erano passate le 11 di martedì mattina. Sul posto Carabinieri, Polizia, vigili del fuoco e 118

Vigili del fuoco e Polizia sul posto

Lotta per la vita l'operaio di 50 anni, rimasto gravemente ferito questa mattina all'interno della centrale termica dell'ospedale "Carlo Urbani" di Jesi. Per motivi ancora da accertare, è esplosa la caldaia, il cui portellone ha investito in pieno l'uomo. Sul posto intervenuti i Carabinieri, la Polizia, Icaro, il 118 ed i vigili del fuoco. Il locale è stato sottoposto a sequestro per le indagini soltanto nella parte interessata dall’incidente. Rimane comunque garantita la continuità del servizio.”

La dinamica

Un boato improvviso e la copertura della canna fumaria che vola a centinaia di metri di distanza. A raccontare quanto successo è stato Ivo Tittarelli, un residente di via Agraria, che abita a circa 200 metri dalla centrale termica del nosocomio cittadino. E' stato proprio lui a correre al vicino ospedale e allertare i soccorritori. Poco prima aveva sentito le grida di dolore provenire dalla struttura. A terra, a poca distanza da quel che rimaneva di una caldaia, un operaio di circa 50 anni, investito qualche minuto prima dalla terribile esplosione. Sul posto è subito intervenuta l'ambulanza della Croce Verde di Jesi che ha anticipato di qualche minuto l'arrivo dei vigili del fuoco e della Polizia locale. L'operaio, è stato intubato e trasportato in eliambulanza all'ospedale regionale di Torrette con un codice rosso. Le sue condizioni, viste anche le importanti ustioni riportate sul corpo, sono gravissime. La dinamica è ancora al vaglio degli investigatori che dovranno ricostruire cosa sia andato storto. 

Potrebbe interessarti

  • Trattorie fuoriporta ad Ancona, le migliori 5 secondo il Gambero Rosso

  • Smettere di fumare: dieci consigli utili per uscire dalla dipendenza

  • Notte delle stelle cadenti: come, dove e quando vedere la pioggia di Perseidi

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

I più letti della settimana

  • Non risponde al telefono, un'amica dà l'allarme: la trovano morta in salotto

  • L'orrore scoperto dalle due figlie, papà e mamma trovati impiccati

  • Sfugge al controllo della mamma, l'auto lo travolge: morto un bimbo di 9 anni

  • Paura nelle acque del porto, la barca avvolta dalle fiamme: dentro 5 persone

  • Il mostro ha vinto dopo 4 anni di lotta, Ilenia è morta: la giovane mamma lascia 2 bambini

  • Entra in acqua e poi scompare, lo cercano in mare ma lo trovano nella spiaggia libera

Torna su
AnconaToday è in caricamento