Incendio sul monte Conero, paura tra i bagnanti della spiaggia

Sul posto ci sono i vigili del fuoco impegnanti nelle operazioni di spegnimento del rogo e anche imilitari del compartimento forestale dei carabinieri

Incendio sul monte Conero

Un incendio è divampato oggi pomeriggio a Sirolo. Il rogo si è sviluppto nella pineta poco sopra la spiaggia di San Michele, poco sopra il ristorante Da Silvio, dove c'è un parco giochi. Le fiamme si sono sviluppate in fretta perché in quell'area sono presenti arbusti e fogliame secco capace di ardere con forte intensità, il tutto alimentato dal vento. Odore di fumo si sente dalla spiaggia dove ci sono i bagnanti fino all'area industiale sirolese. Sul posto ci sono i vigili del fuoco impegnanti nelle operazioni di spegnimento del rogo e anche i militari del compartimento forestale dei carabinieri. Intanto paura sulla spiaggia dove i bagnini hanno invitato tutti frequentatori della spaggia ad andare verso la battigia. Per fortuna il vento spirava da mare verso l'interno portando il fumo lontano dal lido. 

LA TESTIMONIANZA. «Si sentiva puzza di bruciato quando a un certo punto un ragazzo sul sentiero ha cominciato ad urlare "al fuoco, al fuoco!" - ha raccontato Caterina Rossini, 34enne che in quel momento era sulla spiaggia di San Michele - Stava cercando di spegnere il fuoco con un asciugamano che però, a sua volta, ha preso fuoco. Mentre le fiamme hanno cominciato ad ardere alte, c'era fumo ovunque. Il vento lo portava in alto, verso monte. Noi in spiaggia non avevamo problemi ma abbiamo avuto paura perché il fumo ha oscurato il sole. I bagnini ci hanno urlato di lasciare gli ombrelloni e di avvicinarci alla riva. Per andare via siamo stati fatti passare attraverso l'altro sentiero, nei pressi dello stabilimento Silvio Nord». 

Per fortuna è confermata anche la notizia per cui non ci sono feriti o comunque persone coinvolte, né feriti nè intossicati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Scompare dopo la visita dal dentista, una task force per cercarlo

Torna su
AnconaToday è in caricamento