Incassa la pensione della madre morta per 12 anni e ci compra 2 case

Le fiamme gialle di Osimo sequestrano il conto corrente a una dipendente comunale che incassava pensione di reversibilità e invalidità del genitore morto nel 1999

Ha continuato per oltre 12 anni a percepire illecitamente e regolarmente sia la pensione di reversibilità della madre, deceduta nel 1999, sia quella di invalidità, con relativo assegno di accompagnamento.
È successo a Osimo, dove le indagini condotte dalla Guardia di Finanza hanno appurato anche l’ammontare totale di questa truffa ai danni dell’Inps: oltre 228.000 euro, con i quali la dipendente comunale autrice di questa truffa ha acquistato due appartamenti.

Tutto avveniva grazie alla falsa attestazione di permanenza in vita che la figlia aveva presentato all'Ente Previdenziale a fronte di una delega alla riscossione ricevuta a suo tempo.
Ad esito delle indagini la Magistratura ha disposto l'immediato sequestro dei due immobili nonché delle somme presenti sul conto corrente  dell’indagata, sul quale sono stati rinvenuti oltre 8.000 euro.
L'Inps, per il recupero delle somme indebitamente erogate, ha già avviato un procedimento civile.
 

Potrebbe interessarti

  • Trattorie fuoriporta ad Ancona, le migliori 5 secondo il Gambero Rosso

  • Smettere di fumare: dieci consigli utili per uscire dalla dipendenza

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

  • Notte delle stelle cadenti: come, dove e quando vedere la pioggia di Perseidi

I più letti della settimana

  • Sfugge al controllo della mamma, l'auto lo travolge: morto un bimbo di 9 anni

  • Il mostro ha vinto dopo 4 anni di lotta, Ilenia è morta: la giovane mamma lascia 2 bambini

  • Orrore in mare, il cadavere di un uomo riaffiora dall'acqua a un miglio dalla costa

  • Va al cimitero per pregare il figlio, poi viene travolta: Silvana muore a 64 anni

  • La sua moto travolta in autostrada, centauro morto dopo lo schianto

  • Annegata dopo un tuffo con l'amica, Sofia ha lottato ma non ce l'ha fatta

Torna su
AnconaToday è in caricamento