Monsano: evade Iva per finanziare l’azienda, beni sotto sequestro

È finito nei guai l'imprenditore della Vallesina la cui azienda, con sede legale a Fabriano e sede amministrativa ed operativa Monsano, ha evaso l'Iva per un importo di 246.395 euro

È finito nei guai l’imprenditore della Vallesina la cui azienda, con sede legale a Fabriano e sede amministrativa ed operativa Monsano, ha evaso l’Iva per un importo di 246.395 euro.
L’illecito è stato riscontrato dalla Compagnia di Jesi della Guardia di Finanza di Ancona: a quanto pare il rappresentante legale della società aveva usato i soldi dell’imposta per autofinanziare la sua azienda, invece di versare all’erario il dovuto.

 Le Fiamme Gialle hanno dunque proceduto al sequestro di conti correnti, libretti di deposito, cambiali, assegni obbligazioni, polizze vita, tre autovetture, un furgone ed un appartamento sito in Senigallia: in queste fattispecie, infatti, non è necessario dimostrare la connessione diretta tra i beni intestati o riconducibili all’indagato e l’attività illecita perpetrata e, in caso di condanna definitiva, le disponibilità patrimoniali sequestrate andranno a confluire nel Fondo Unico Giustizia, entrando a pieno titolo nelle casse dello Stato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia una cisterna, uomo travolto dall'esplosione: tragedia sfiorata in azienda

  • Insetti, avanzi di cibo e dipendenti in nero, arrivano i carabinieri: il ristorante chiude

  • Esplosione al distributore di benzina, muore operaio anconetano: aveva 29 anni

  • Dramma al Salesi, muore il feto ma i medici salvano la vita della madre

  • Segano le sbarre di una finestra, ladri in pasticceria: «Siamo blindati ma non basta»

  • Settimo cambio d'insegna per Auchan, anche a Senigallia arriva il Conad Superstore

Torna su
AnconaToday è in caricamento