I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

L'uomo è stato sorpreso dai carabinieri, che lo avevano fermato per tutt'altro motivo

Foto di repertorio

L’auto è simile a quella rubata a fine gennaio a Montemarciano. Troppo simile, al punto da insospettire i carabinieri della tenenza di Falconara. Venerdì notte è scattato il controllo in un’area di servizio dell’A14. Esito negativo, ma alla richiesta di aprire il cofano per poter verificare il numero di telaio, ecco la risposta che non ti aspetti: «Troverete solo un pochino di fumo» ha detto il conducente ai militari. Il fumo c’era, ma erano ben 5 chili di hashish suddivisi in circa 50 panetti da un etto ciascuno.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’uomo, un 40enne marocchino, operaio dei cantieri navali già conosciuto alle forze dell’ordine, è stato arrestato. In casa i militari hanno trovato anche 10 grammi di hashish e marijuana per uso personale, ma anche 2.500 euro in contanti ritenuti provento dell’attività illecita. L’uomo si trova a Montacuto a disposizione della magistratura. Il 40enne lo stesso pomeriggio, era stato fermato da una pattuglia di carabinieri fuori provincia, allertati anch’essi dalla somiglianza dell’auto con quella rubata, ma era riuscito a farla franca. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Contagi nelle Marche, trend in aumento: ad Ascoli si fanno più tamponi

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Ambulanze in fila, il Pronto soccorso scoppia: a Torrette esauriti i posti letto per i Covid

  • Una passeggiata da 400 euro, primo pedone "fuori quartiere" multato dalla polizia

Torna su
AnconaToday è in caricamento