Giovane travolto da treno, la Procura dispone l'autopsia

Il pm Valentina Bavai vuole capire se il 17enne di Marina, al momento del tragico gesto, fosse pienamente cosciente di quanto stava per mettere in atto

Per fare piena luce sulle ultime ore di vita del 17enne di Marina di Montemarciano che si è tolto la vita lo scorso 30 maggio, la Procura di Ancona ha disposto l'autopsia sulla salma della vittima. Il pm Valentina Bavai, titolare dell'inchiesta ancora contro ignoti, ha per questo incaricato il medico legale Marco Tisè che si metterà al lavoro domani, giovedì 7 giugno. L'esame autoptico servirà a dare ulteriori tasselli del puzzle da ricostruire. Si indaga per istigazione al suicidio.

Secondo le testimonianze dei due fotoamatori presenti sul posto per scattare immagini dei treni, il ragazzo si sarebbe visto, arrivato in bicicletta, in stazione dalle parti dei binari per poi andarsene e tornare poco dopo a piedi. Poco prima di gettarsi sotto il treno in arrivo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia un maxi incendio sul lungomare, chalet devastato dalle fiamme

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Sequestrata la supercar dei ladri, dentro un arsenale: spallata alla banda dell'Audi scura

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento