Picconate al negozio e fuga con l'Audi carica di profumi: arrestati poco dopo alla stazione

Gang sgominata dai carabinieri di Osimo, devastato un centro commerciale: i ladri si calano dal tetto per rubare 50mila euro di prodotti

Il muro abbattuto a colpi di ascia

Un furto-lampo, ma ancor più rapido è stato l’arresto. Pensavano di averla fatta franca, ma arrivati alla stazione ferroviaria di Ancona sono incappati in un posto di controllo dei carabinieri di Osimo che hanno perquisito la loro Audi A6 e hanno fatto scattare le manette quando hanno rinvenuto la refurtiva nel portabagagli e sul sedile posteriore: sacchi pieni di profumi di marca, per un valore di circa 50mila euro, pronti ad essere rivenduti nel mercato nero. Non hanno saputo giustificarne il possesso i tre malviventi, due romeni e un moldavo fra i 20 e i 30 anni (due dei quali con precedenti specifici) arrestati ieri notte. Ma la verità è stata presto scoperta: li avevano rubati poco prima al Famila, il centro commerciale di Marina di Montemarciano, in via Honorati. Oggi in tribunale, nell’udienza di convalida, dovranno rispondere di furto pluriaggravato in concorso e danneggiamento aggravato. 

Sì perché per fare irruzione nel Famila hanno devastato tutto. Mentre uno faceva da “palo” all’esterno, gli altri due prendevano a picconate il tetto e da lì si calavano all’interno con una scala, attraverso un foro. Prima sono entrati nella parrucchieria Jadis by Antonio, dove hanno messo a soqquadro il magazzino, facendo molti danni ma senza rubare nulla. Poi, sempre a colpi di piccone e di ascia, hanno praticato un buco del diametro di un metro nella parete in cartongesso. E’ da lì che sono passati per irrompere nella profumeria accanto, la “Marche Profumi”. Hanno riempito alcuni sacconi di prodotti esposti sugli scaffali e nei cassetti, confezioni di costosi profumi per un valore complessivo di 50mila euro. Hanno pure forzato la cassa, rubando qualche centinaia di euro. Poi sono scappati a bordo di un’Audi A6 che, però, è stata intercettata poco dopo alla stazione di Ancona dai carabinieri di Osimo, guidati dal comandante Luigi Ciccarelli. Per i tre sono scattate le manette.

Potrebbe interessarti

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • "Viagra naturale" e fonte di vitamine, ma il peperoncino può anche far male

  • Quando il freddo rovina il gusto: i cibi da tenere fuori dalla portata...del frigo

  • Via la puzza dai bidoni della spazzatura, prova con l'aceto: tutti i rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Perde il controllo dello scooter, poi lo scontro con l'auto: è morto

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • Cade dal tetto della sua azienda, Claudio ha lottato ma non ce l'ha fatta

  • Panico in città, crolla un solaio: soccorsi al lavoro per cercare persone sotto le macerie

  • Incrocio maledetto, il furgoncino la centra mentre passeggia: ragazza in ospedale

  • Anni di violenze, poi a cena tira un cazzotto in faccia alla moglie: allontanato

Torna su
AnconaToday è in caricamento