Loreto: ancora furti in viale Marche, residenti esasperati

Due episodi nel tardo pomeriggio di sabato in via Umbria, rubati gioielli e risparmi. Pigliapoco (Pdl) rilancia la proposta di usare i militari dell'aeronautica per pattugliamenti in sinergia con le altre forze dell'ordine

Loreto, via umbria

Il quartiere di viale Marche a Loreto di nuovo scosso da furti. Gli ultimi due episodi risalgono al tardo pomeriggio di sabato: i ladri hanno fatto irruzione in due appartamenti di via Umbria, uscendone poi con un bottino di denaro e preziosi. A riportare la notizia è il Messaggero.

Anche in questo caso, come ormai capita nella maggioranza dei furti in abitazione, i criminali hanno agito di pomeriggio: un blitz – in uno dei casi – effettuato tra le 17 e 40 e le 18, come dichiara al quotidiano uno dei derubati, in cui non sono stati graziati nemmeno i risparmi dei figli (570 euro), in procinto di essere depositati in banca. Nel condominio vicino – tra l’altro domicilio del comandante della Pm di Loreto – sono stati invece sottratti anche gioielli di famiglia.

Con il ripetersi di fenomeni di questo tipo cresce la comprensibile insoddisfazione dei residenti, che puntano il dito contro il Comune, reo di avere fatto installare lampade a risparmio energetico nella zona lasciando però al buio 50 metri di strada quando – si fa notare – l'illuminazione pubblica è uno dei deterrenti più semplici per scoraggiare episodi di microcriminalità. A rilanciare la protesta dei cittadini è il leader dell’opposizione lauretana Emiliano Pigliacampo, che rilancia la proposta utilizzare alcuni “militari in forza all'Aeronautica già di stanza (quindi presente fisicamente a Loreto) svolgano attività di pattugliamento e perlustrazione del territorio segnalando alle forze dell'ordine, carabinieri e vigili urbani, eventuali situazioni sospette”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

Torna su
AnconaToday è in caricamento