Una bara bianca e uno striscione con la scritta: "Manchi". Roma e le Marche salutano Pamela

I funerali si sono svolti presso la chiesa Ognissanti di via Appia Nuova sabato 5 maggio

Funerali Pamela Mastropietro - Foto Ansa: Massimo Percossi

Uno striscione con la scritta “Infinitamente… manchi ma ci sei” affisso dinanzi la chiesa di Ognissanti in via Appia Nuova. È anche così che i familiari e gli amici di Pamela Mastropietro hanno voluto salutare per l’ultima volta la giovane ragazza nata e cresciauta nel quartiere dell'Appio Latino e uccisa lo scorso 29 gennaio a Macerata. Come riportato da ROMATODAY, in molti hanno accolto il passaggio della bara bianca con indosso una maglietta in ricordo di Pamela con la stampa di un’immagine di lei sorridente. A stringere tra le mani un mazzolino di rose rosse immediatamente dietro la bara bianca, la mamma della giovane vittima, Alessandra Verni, che si batte per fare luce su quanto accaduto quella tragica notte. Nei giorni scorsi la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha annunciato il lutto cittadino per la giornata di sabato 5 maggio.

Commemorazioni a Roma

Sempre all'Appio Latino si è svolto un corteo lo scorso 13 aprile organizzato dal coordinamento delle Associazioni a Tutela delle Vittime Dimenticate assieme alla famiglia della ragazza. Ed è proprio in piazza Re di Roma che l'amministrazione capitolina ha deciso di mettere una targa in memoria della giovane. 

Le indagini sull’omicidio di Pamela Mastropietro

Nella mattina di giovedì 3 maggio è stata notificata in carcere una nuova ordinanza di custodia cautelare a Innocent Oseghale e questa volta con l’accusa di omicidio volontario. Ma in questa tragica vicenda sono ancora tanti gli aspetti da chiarire. Uno su tutti: si è trattato di violenza sessuale o il rapporto era consenziente? Un aspetto su cui il giudice delle indagini preliminari e la procura di Macerata sono su posizioni contrapposte.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • Raffica di furti nei negozi, incastrato dalle telecamere: in carcere un artigiano

Torna su
AnconaToday è in caricamento