Morto in un incidente stradale, fissati i funerali del medico anconetano

Gli amici e i parenti del medico rimasto vittima di un fatale incidente a Granarolo faentino, potranno dargli l'ultimo saluto

Michele Pavoni

Potranno dargli l'ultimo saluto gli amici e i parenti di Michele Pavoni, il medico 44enne originario di Fabriano e che lavorava all'ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna, morto in un fatale incidente a Granarolo faentino. Mercoledì 19 settembre, alla chiesa dell'obitorio di Ravenna, sarà allestita la camera ardente già a partire dalle 13. Alle 16.30 verrà celebrata una liturgia di commiato, mentre i funerali saranno celebrati giovedì 20 settembre alle 11 nella città natale del medico, Fabriano, nella cattedrale di San Venanzio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pavoni stava percorrendo a bordo della sua auto via Provinciale Naviglio verso Bagnacavallo, quando giunto all'altezza dell'incrocio con via Cabrona nell'affrontare una curva è finito frontalmente contro un camion che proveniva dalla direzione opposta. L'impatto è stato violentissimo e la Nissan Qashqai sulla quale si trovava è finita con il muso completamente distrutto. Il personale medico del 118, giunto sul posto con ambulanza ed elimedica, non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Storico macellaio e uomo generoso, Furio è morto di Covid: «Il tampone fatto troppo tardi»

  • Orrore davanti al mercato: uomo trovato morto in strada dopo un tragico volo

  • Rompono le recinzioni per andare al mare, la passeggiata costa cara: 400 euro a testa

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

Torna su
AnconaToday è in caricamento