UNA VITA AL SERVIZIO DEGLI ALTRI: È MORTO RICCARDO BORINI

Fu vice di Don Leo, scomparso lo scorso anno. Dopo l'addio all'abito talare, l'impegno in politica come candidato sindaco nel 2013

Riccardo Borini, sorridente come piace ricordarlo

Il sacerdozio, l'impegno politico, la professione quotidiana. Tutta una vita al servizio degli altri. Vita breve ma intensa quella di Riccardo Borini, morto questa mattina all'età di 59 anni al termine di una lunga e inesorabile malattia. Anche se molti sapevano delle sue sue condizioni di salute la notizia è arrivata a Falconara come un fulmine a ciel sereno. Un nuovo lutto cittadino a quasi un anno di distanza dalla morte di don Leonida Fabietti, di cui Borini, sacerdote in passato, era stato vice: se ne va un'altra colonna della chiesa di San Giuseppe a Palombina Vecchia. Originario di Ancona era stato diacono al Pinocchio per poi diventare, nel 1983, sacerdote. Fino alla metà degli anni '90 era stato al fianco di don Leo. Giovane e ispirato, aveva di fatto rigenerato la vita parrocchiale tra i gruppi cattolici e gli scout. Nel 1990 era stato tra i fondatori della Tenda di Abramo nella vecchia sede di via Bixio, all'angolo con via Colombo. Successivamente aveva aiutato a fondare Free Woman. L'impegno ultimo, con l'Unità di Strada per alleviare le difficoltà dei senza tetto nelle notti d'inverno.

Aveva anche insegnato religione alla scuola media Ferraris. Lasciata la parrocchia di San Giuseppe si era dedicato alla Caritas fino al 2000 quando decise di lasciare il sacerdozio. La sua missione di vita, quella di aiutare il prossimo, si esplicitava anche nel lavoro come responsabile dell'Osservatorio delle Politiche Sociali del Comune di Ancona (2001/2004), coordinatore di Ambito Territoriale Sociale 9 – Jesi (2004/2012). Ultimamente lavorava come dirigente nel settore dei servizi sociali a Fano. Nel 2013 fu chiamato alla candidatura a sindaco per le liste civiche Cittadini in Comune e Falconara Bene Comune. Nonostante l'entusiamo attorno a lui, non riuscì a sfondare: 1384 voti, lontano dal ballottaggio contro il sindaco uscente Brandoni che poi vinse sul dem Antonio Mastrovincenzo, nonostante l'appoggio esterno dello stesso Borini al secondo turno. La camera ardente sarà aperta da oggi pomeriggio, lunedì 3 dicembre, dalle 16 alla Sala del Commiato di via Marconi. I funerale è stato fissato per domani, martedì 4 dicembre, alle 15 alla chiesa del SS Rosario. 

Potrebbe interessarti

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • Quando il freddo rovina il gusto: i cibi da tenere fuori dalla portata...del frigo

  • Mal di testa, prevenzione e rimedi: come si combatte la cefalea

  • Fa la spesa, mette musica e salva il cibo dalla scadenza: scopri il frigo high-tech

I più letti della settimana

  • Perde il controllo dello scooter, poi lo scontro con l'auto: è morto

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • Prima ha sbandato e poi si è scontrato contro 2 auto, è morto così Luca

  • Malore al bar vicino della spiaggia, ansia tra i bagnanti di Mezzavalle: grave una ragazza

  • Cade dal tetto della sua azienda, Claudio ha lottato ma non ce l'ha fatta

  • Anni di violenze, poi a cena tira un cazzotto in faccia alla moglie: allontanato

Torna su
AnconaToday è in caricamento