Litigano per il saldo di un conto e uno dei due tira fuori un fucile, panico al porto

L'uomo ha ammesso i fatti e ha consegnato l'arma: una carabina di libera vendita ad aria compressa con potenza inferiore ai 7,5 joule e senza proiettili

Foto di repertorio

Ieri pomeriggio i poliziotti delle Volanti sono intervenuti nella zona industriale del porto di Ancona dove, a seguito di una lite tra due persone, uno dei due aveva minacciato l’altro con un fucile. Erano circa le 15 quando un incaricato di una ditta di recupero materiale ferroso è andato in una ditta del porto dorico per saldare l’importo di un acquisto effettuato il giorno precedente. Di fronte a lui un anconetano di 52 anni. La questione ha generato una discussione fino a quando il 5enne, per allontanare il primo, ha estratto un fucile e glielo ha puntato contro. 

L'uomo ha ammesso i fatti e ha consegnato l'arma: una carabina di libera vendita ad aria compressa con potenza inferiore ai 7,5 joule e senza proiettili. Sequestrata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un colpo mortale a Fiorella e 4 fendenti al marito: il killer aveva già provato ad entrare

  • Il killer della porta accanto piantonato in ospedale, aggredì anche un uomo a sprangate

  • Schianto sulla strada per Portonovo, auto contro scooter: grave una donna

  • Assunzioni al Comune di Ancona, 22 posti a concorso: domande dal 10 luglio

  • Positivo al Coronavirus con tosse e febbre, fermato in stazione: è passato per Ancona

  • «Aiuto, lasciami, non mi toccare», le ultime parole di Fiorella prima del colpo mortale

Torna su
AnconaToday è in caricamento