Una femmina di babbuino col cucciolo, la foto di Riccardo Marchegiani: premiato al Wildlife photographer of the year

Questa è una delle foto premiate nei giorni scorsi al Wildlife photographer of the year 2019, il concorso internazionale del Natural History Museum di Londra ed è di un giovanissimo anconetano

Foto di femmina di babbuino gelada in Etipia che ha vinto Wildlife photographer of the year 2019 - FOTO DI RICCARDO MARCHEGIANI

Non poteva credere ai suoi occhi quando questo gelada femminile camminava lungo il bordo di un dirupo di centinaia di metri, dove era atteso da prima dell'alba. Mantenendo una rispettosa distanza, ha composto il suo tiro con una bassa flash per evidenziare la luce della pelliccia marrone del babbuino contro le montagne lontane e il raggio del primo sole che attira l’attenzione dell’animale, una femmina, che stringe a sé il suo cucciolo. Sullo sfondo chilometri di vallate sulle Semien Mountains in Etiopia, che si distendono per chilometri fino all’orizzonte infinito. 

Questa è una delle foto premiate nei giorni scorsi al Wildlife photographer of the year 2019, il concorso internazionale del Natural History Museum di Londra che ha visto partecipare 48mila fotografi provenienti da 100 Paesi. E a scattare quella foto e dunque a ricevere uno dei premi più inarrivabili per qualsiasi fotografo, è Riccardo Marchegiani (foto in basso), anconetano di 18 anni, studente al 5° anno del liceo classico Rinaldini. Riccardo gira il mondo da quando è piccolo insieme al padre, l’avvocato Roberto Marchegiani, e quando aveva 10 anni ha iniziato a prendere confidenza con la macchina fotografica. Seguendo gli insegnamenti del papà, imparando dai tanti corsi e tutorial presenti su internet e ispirandosi allo stile dei più grandi maestri della fotografia, Riccardo ha scattato migliaia di foto in anno di avventure in giro per il mondo. Alaska, Islanda, Italia, Madagascar, Etiopia, Cina, sono solo alcune delle mete toccate dal giovane talento della fotografia e orgoglio per la città di Ancona. Già, perché quella foto scattata l’estate del 2018 in Africa, gli è valso il premio da parte del concorso di foto naturalistiche più ambito al mondo. Infatti giorni fa, insieme alla mamma, l’avvocato Daniela Pigotti, ha preso il volo per Londra, si è presentato alla cerimonia di premiazione al Natural History Museum della capitale inglese e ha ricevuto il premio per la categoria 15-17 anni, nella 55°edizione della manifestazione. 

Come tanti giovani, lui ha una sua pagina Instagram dove pubblica foto bellissime (@riki.marchegiani) e a farlo innamorare della fotografia è stata l’Alaska. «E’ lì che ho fatto i miei primi scatti, in Alaska, dove mi sono piaciuti molto gli animali, il loro comportamento e così mi son messo a scattare le prime foto» ci racconta Riccardo Marchegiani. Il talento c’è, la preparazione pure, Riccardo ora pensa all’università, ma senza abbandonare il mondo della fotografia. «Se potessi vivere delle foto che faccio certo che lo farei, ma non esiste proprio un lavoro come fotografo naturalista. Non credo sarà mai il mio primo lavoro perché credo mi iscriverò all’università per provare a fare medicina o ingegneria, però intanto sto pensando a dei workshop, per cui vengo pagato da gruppi di fotografi per accompagnarli in giro per il mondo, alla scoperta dei posti più belli dove fare fotografie, pagandomi le spese dei viaggi e coniugando così la mia passione per la fotografia con quella per i viaggi e la natura. Ho già in mente un lavoro per il prossimo anno proprio in Etiopia». Lì dove Riccardo ha trovato il soggetto perfetto, che è valsa la scalata dell’Olimpo della fotografia mondiale per un giovanissimo anconetano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento