Una storia tutta anconetana, nasce FoodFind: la startup per i professionisti del food

FoodFind, la startup anconetana che vuole rivoluzionare il settore alimentare

Roberto Grilli, Ceo & Founder di FoodFind

Si chiama FoodFind, è nata dall’idea di un giovane imprenditore anconetano ed ha un obiettivo: rivoluzionare l’interno canale di vendita del food. Un progetto ambizioso, che ha mosso i primi passi due anni fa in una soffitta che ricorda i garage della Silicon Valley e che ora, dopo mesi di sviluppo, è diventato realtà: «Vogliamo diventare i Google del settore alimentare italiano – spiega Roberto Grilli, 31enne Ceo e Founder di FoodFind – Per farlo abbiamo creato una piattaforma dedicata a tutti i protagonisti della filiera: dai produttori di materie prime a chi offre servizi».  Una startup che è si uscita dai confini regionali ma che vuole rimanere ben radicata nel territorio «Il nostro servizio – continua - è rivolto agli operatori del Food&Beverage che operano in tutto lo Stivale. Lavorando però da oltre 10 anni come imprenditore e collaborando con importanti aziende del territorio so bene, quante eccellenti realtà ci siano nelle Marche e sono felice che molte di loro abbiano deciso di entrare nella famiglia FoodFind».

Il network infatti ha raggiunto in pochi mesi risultati eccezionali. Sono tante le aziende che hanno già aderito al progetto, con colossi come Orogel, Gruppo Amadori e Komplet che hanno scommesso con forza sull’idea del giovane startupper: «Siamo partiti da poco – racconta Grilli – ma in tanti hanno manifestato enorme interesse per il nostro progetto e questo non può che farmi enormemente piacere. Penso che mai come in questo momento storico è fondamentale accorciare i tempi di attesa. Nell’epoca del tutto e subito ho voluto creare qualcosa che potesse ottimizzare il business di chi opera nel settore del food, dandogli la possibilità di avere informazioni nel modo più rapido possibile».

Ma come funziona FoodFind?

Come detto in precedenza l’idea di base è quella di ribaltare come un calzino l’intero canale di vendita del Food. Da oggi non saranno più i fornitori a dover proporre i loro prodotti, ma saranno direttamente i loro potenziali clienti a cercare tutte le informazioni di cui hanno bisogno. «Gli utenti – continua Grilli – potranno utilizzare un innovativo motore di ricerca presente in home page che permetterà loro di trovare tutto ciò di cui hanno bisogno con facilità. Ogni azienda presente nel portale avrà un profilo ad hoc, consultabile gratuitamente, che funzionerà come vetrina virtuale. Non si tratta però di un e-commerce. Grazie a FoodFind le aziende verranno contattate direttamente dai loro clienti senza nessuna intermediazione e potranno decidere direttamente loro il prezzo finale».

FoodFind però non si è fermata qui. Grilli ha ideato un’area dedicata esclusivamente agli aspiranti imprenditori: «Grazie a FoodHelp - conclude – chiunque voglia aprire una propria attività verrà guidato passo dopo passo fino al raggiungimento del suo sogno. E’ un servizio gratuito che ho deciso di mettere a disposizione di tutti. Vogliamo dare un aiuto concreto a chi ha nuove idee e seguirlo nel suo percorso».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • Tamponano un carabiniere, l'auto si ribalta: all'ospedale due donne e un neonato

Torna su
AnconaToday è in caricamento