«Fatti gli affari tuoi, sono un carabiniere», ma non è vero e lo dice alla persona sbagliata

Ora il finto carabiniere si trova agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida

Foto di repertorio

Aveva appena aggredito una donna e la stava ancora insultando quando è intervenuto un uomo. Non uno qualsiasi, bensì il marito. E lui, l’aggressore, per tutta risposta ha pensato bene di rivolgersi al marito della donna che doveva farsi i fatti suoi perché lui era un carabiniere. Peccato che fosse una menzogna. Un bluff di quelli riusciti davvero male. Soprattutto perché l’aggressore della donna ha tentato di presentarsi come un militare al marito di lei che carabiniere lo è per davvero. Così il marito ha chiesto al presunto collega di fargli vedere il tesserino dell’Arma e da lì le cose si sono messe male per l’aggressore, un 21enne di Falconara che adesso è in arresto per resistenza a un Pubblico Ufficiale, sostituzione di persona e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Già, perché in tutto questo, aveva anche con sé della droga. 

E’ quanto successo alle 11 di questa mattina quando una donna di 35 anni stava percorrendo via Flaminia. La sua auto, all’altezza di Collemarino, ha incrociato quella del 21enne falconarese che, lamentandosi per una mancata precedenza, ha iniziato ad inveire contro la donna con urla e improperi d’ogni genere. Lei si è allontana e, mentre veniva inseguita dal giovane con fare minaccioso, si è fermata nel parcheggio di un bar di Collemarino dove però si sarebbe dovuta incontrare con il marito. 

Una volta fermi, il 21enne, in compagnia della fidanzata, si è avvicinato minaccioso alla 35enne, mentre si avvicinava il marito di quest’ultima. Alla vista dell’uomo, il 21enne dichiara: «Sono un carabiniere, fatti i fatti tuoi». Di contro il marito della 35enne, un carabiniere vero, ha chiesto al giovane di vedere il tesserino. «Faccio venire sul posto i miei colleghi carabinieri per procedere nei vostri confronti allora». Ed è a quel punto che il marito della donna tira fuori il suo di tesserino dell’Arma, rovinando i piani del 21enne che, a quel punto, si è dato alla fuga tentato anche maldestramente di disfarsi di 2,5 grammi di hashish che aveva con sé. A quel punto, è scattata anche la perquisizione domiciliare dove i militari hanno trovato altri 3,5 grammi di hashish, con un bilancino di precisione. Ora il finto carabiniere si trova agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida che si terrà domani mattina. 

Potrebbe interessarti

  • La pausa ideale, dove gustare i migliori 10 caffè di Ancona

  • Scarafaggi in casa, la disinfestazione può aspettare: come liberarsene da soli

  • Estate 2019, tutte le informazioni per la vacanza perfetta a Portonovo

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

I più letti della settimana

  • Luca padre di due bimbi, stroncato dalla cima-killer: si indaga per omicidio colposo

  • Un caso di febbre Dengue ad Ancona, è allerta: scatta il piano di prevenzione

  • Terribile schianto in A14, traffico bloccato: un ferito in gravissime condizioni

  • La cima si stacca dalla nave durante l'attracco, la frustata mortale uccide un portuale

  • Elisa trovata morta vicino al suo cane, l'autopsia rivela: «E' stato un malore»

  • Auto in fiamme in A14, il conducente muore carbonizzato

Torna su
AnconaToday è in caricamento