Finti volontari della Croce Gialla, il presidente Caporalini spiega come smascherarli

Finti volontari della Croce Gialla derubano anziana. Distinguere i veri volontari dai truffatori è facile e come farlo ce lo spiega il presidente Alberto Caporalini

Alberto Caporalini

Truffata e derubata dopo aver aperto la porta ai due uomini che avevano in mano dei calendari della Croce Gialla. «Buonasera signora siamo della Croce Gialla questo è il calendario del 2019, può fare un offerta da 5 o dieci euro o più?». La donna ha accettato, ha aperto e ha donato 6 euro. Peccato che quei due l’avevano derubata di 50 euro, ma soprattutto non erano affatto volontari della Croce Gialla di Ancona. Distinguere i veri volontari dai truffatori è facile e come farlo lo spiega il presidente Alberto Caporalini.

Babbo Natale aspetta l’ambulanza – VIDEO

«Noi come Croce Gialla, ormai da diversi anni, la distribuzione dei calendari a casa l’abbiamo affidata ad una agenzia che distribuisce in modo capillare i calendari nelle cassette delle lettere dove c’è anche un bollettino nel caso in cui qualcuno ci voglia dare una mano. Sono anni che non facciamo più la distribuzione porta a porta, sono anni che non passiamo più nei negozi. Purtroppo periodicamente si creano questi situazioni spiacevoli con qualcuno che se ne approfitta, riesce a rubare i calendari lasciati nelle cassette postali e poi li va a distribuire in giro come accaduto ieri. I calendari vengono distribuiti dai volontari solo ed esclusivamente in occasione di eventi come oggi o domenica prossima o la mattina della vigilia in corso Amendola dove c’è la casetta di Babbo Natale. Ma lì c’è il nostro personale in divisa, ci sono i nostri mezzi quindi la cosa è più che evidente. Tutte le altre forme di distribuzione non sono autorizzate per cui, in tutti gli altri casi, le persone si sentano pure autorizzate a chiamare le forze dell’ordine». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile frontale tra due auto, tragedia al tramonto: un morto e un ferito grave

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Tragedia in casa, trovato morto un papà di 44 anni

  • Tragico investimento in via Conca, l'uomo è morto in ospedale

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Ucciso da un'auto davanti all'ospedale, Giuseppe era andato a trovare la moglie

Torna su
AnconaToday è in caricamento