Società "cartiere", fatture false e prestanomi: scoperta maxi evasione fiscale

Scoperta dai finanzieri della Compagnia di Civitanova Marche una maxi frode fiscale nel settore del commercio di calzature. Evasi circa 47 milioni di euro, mentre 14 sono le persone denunciate

foto d'archivio

Conclusa dalla Compagnia di Civitanova Marche un’articolata indagine di polizia economico-finanziaria e giudiziaria – coordinata dal Procuratore della Repubblica – Dott. Giovanni Giorgio - nei confronti di un gruppo di società operanti nel settore del commercio all’ingrosso e al dettaglio di calzature ed accessori, responsabili di una consistente frode fiscale.

Le indagini, avviate circa due anni fa, hanno riguardato un “gruppo” locale di imprese, risultate legate da stretti rapporti commerciali nonché di fatto amministrate dalle stesse persone, le quali, avvalendosi di una serie di “prestanome” nonché della collaborazione di imprenditori ed imprese compiacenti, anche residenti all’estero, si sono avvalse di fatture relative ad operazioni inesistenti al fine di evadere e/o di consentire di evadere le imposte. L’attività investigativa ha altresì permesso di individuare quattro società “cartiere”, risultate avere sede una all’estero e tre in altre Regioni italiane. Complessivamente, la frode fiscale accertata ammonta a circa 47 milioni di euro ai fini delle imposte sui redditi, con un’imposta sul valore aggiunta evasa pari ad oltre 15 milioni di euro. 14 le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria, la quale ha disposto il sequestro per equivalente di beni e disponibilità finanziarie, per un importo fino a concorrenza delle imposte evase.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento