Picchiava l'anziana madre, i vicini sentono le urla e chiamano i carabinieri: arrestato

La vittima soccorsa ha rifiutato di recarsi al Pronto Soccorso per le cure del caso

Carabinieri di Ancona

Picchiava la madre, i Carabinieri del Nucleo radiomobile di Ancona hanno arrestato un 42enne anconetano. I militari lo accusano di maltrattamenti in famiglia e di violenza nei confronti della donna che, per i militari, era già stata vittima di violenza da parte del figlio. L’arresto è scattato intorno alle 2 di notte dopo numerose segnalazioni da parte di vicini e passanti che avevano sentito le urla della donna.

Sul posto i militari hanno trovato la porta d'ingresso della casa spalancata e una donna di oltre 70 anni in preda alla disperazione e alla sofferenza con evidenti segni di ecchimosi e tumefazioni lungo tutto il corpo. Nel frattempo il presunto autore delle violenza si era rifugiato al piano superiore ma alla fine non ha fatto resistenza e, senza via di fuga, è stato arrestato. La vittima soccorsa ha rifiutato di recarsi al Pronto Soccorso per le cure del caso. I carabinieri non hanno dubbi: l'uomo è accusato di maltrattamenti perché l’episodio risulta essere sono l’ultimo in ordine di tempo di una serie di fatti analoghi per i quali in precedenza erano già stati chiamati ad intervenire i Carabinieri ed altre forze di polizia. Ora il 42enne si trova in carcere. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Muore a 35 anni sotto gli occhi del fratello, tragedia nella baia: inutili i soccorsi

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Aggressione in piazza, donna tira varichina in faccia ad un passante: resta ustionato

Torna su
AnconaToday è in caricamento