Cittadini al servizio della comunità, partono le candidature a volontario civico

La nuova forma di cittadinanza attiva è stata promossa da un regolamento approvato nel marzo scorso. Tra gli aderenti, i beneficiari dello Sprar

Il vicesindaco Yasmin Al Diry

FALCONARA - Da oggi è possibile presentare domanda per diventare ‘Volontario Civico’, una nuova figura prevista dall’apposito regolamento del marzo scorso che può mettersi a disposizione della città per migliorarla e contribuire alla vita della comunità. Il bando è stato pubblicato oggi, lunedì 3 giugno, insieme al modello di domanda, sul sito istituzionale del Comune, nella sezione ‘Attività istutuzionale’.

I primi volontari potrebbero essere i beneficiari dello Sprar, il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati accolti sul territorio falconarese. L’assessorato alle Politiche sociali ha infatti avviato un confronto con i referenti dello Sprar per inserire le persone accolte in un progetto di volontariato civico che tocca diversi settori. Il volontario potrà occuparsi della cura del verde e custodia dei parchi pubblici, della vigilanza sugli scuolabus e davanti agli edifici scolastici, della comunicazione tramite i social e delle campagne informative del Comune, della custodia di impianti sportivi ed edifici destinati ad attività culturali. I volontari, che devono iscriversi a un apposito elenco e sono coperti da una polizza assicurativa stipulata dal Comune, possono impegnarsi anche nel supporto a politiche di inclusione e assistenza ai più deboli e in attività ausiliarie in occasione di manifestazioni ed eventi. 

Con il regolamento «l’amministrazione comunale – si legge nel testo – vuole favorire la convivenza, la partecipazione e la coesione sociale nella città attraverso forme di cittadinanza attiva, di partecipazione alla gestione e manutenzione del territorio e allo svolgimento di servizi di interesse generale con l’obiettivo di rafforzare il rapporto di fiducia tra l’istituzione locale e i cittadini». «Questo regolamento – spiega la vicesindaco Yasmin Al Diry con delega alle Politiche sociali – nasce per sviluppare il senso civico dei falconaresi e incentivare il senso di appartenenza. Risponde inoltre alle richieste di cittadini volenterosi, i quali ringrazio, che vogliono partecipare al fianco dell'amministrazione alla cura della propria città. Le attività che i volontari potranno svolgere non sono in sostituzione, ma accessorie e di supporto a quelle che l’amministrazione già garantisce. Anche grazie al bando chi usufruisce dello Sprar potrà integrarsi rendendosi utile alla comunità».

Tanti i settori nei quali i cittadini possono chiedere di essere inseriti. Si parte da quello sociale: il volontario civico potrà offrire supporto e collaborazione ai servizi e alle iniziative dell’amministrazione comunale come quelle per la prevenzione del disagio e dell’emarginazione sociale, oppure partecipare all’attività di assistenza a persone disabili e bisognose. Nel settore turistico-culturale le attività di cittadinanza attiva spaziano dal supporto alle manifestazioni organizzate dal Comune alla sorveglianza e vigilanza di biblioteche, musei, mostre, gallerie e nei luoghi in generale in cui è conservato il patrimonio storico-artistico e culturale per garantirne una maggiore fruibilità.

Per i volontari con il pollice verde c’è poi la possibilità di essere inseriti nelle attività del settore tecnico di tutela dell’ambiente, del paesaggio e della natura, di vigilanza e custodia del verde pubblico, di monumenti e strutture pubbliche, fino alla piccola manutenzione degli spazi pubblici e dell’arredo urbano. C’è posto anche nel settore della comunicazione: è possibile dare supporto alla comunicazione sui social network, nelle campagne di comunicazione dell’ente, nel coinvolgimento dei cittadini a partecipare a progetti ed eventi promossi dall’amministrazione comunale.

Quanto al settore dell’istruzione, è previsto il volontariato davanti agli istituti scolastici durante l’ingresso e l’uscita degli studenti, l’accompagnamento sugli scuolabus degli alunni più piccoli o dei disabili, il supporto in occasione dei centri estivi. Nel settore dello sport sarà possibile collaborare gratuitamente all’organizzazione di eventi sportivi, occuparsi di servizi di apertura, pulizia e sorveglianza degli impianti gestiti direttamente dal Comune. Sono escluse dal regolamento del volontariato civico le attività di protezione civile e quelle inerenti la sicurezza, la vigilanza e il controllo del territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

Torna su
AnconaToday è in caricamento