Evade, si ubriaca e gira per la città rubando nelle auto in sosta: fermato dalla Polizia

Un arresto comunque non semplice perché il ladro d’auto ha opposto resistenza scagliandosi contro gli agenti ed è per questo che gli sono sono contestati i furti aggravati, ma anche resistenza a pubblico ufficiale ed evasione

Foto di repertorio

Spacca i finestrini delle auto in sosta per depredare tutto quello che trova al proprio interno. A finire in manette è stato un anconetano di 27 anni colto in flagranza di reato ieri pomeriggio in via Barilatti. A metterlo nei guai la chiamata di un residente che aveva notato come il sospetto si muovesse con atteggiamento alquanto equivoco tra le auto della zona. Subito l’allarme al 113. Non ci hanno messo molto ad arrivare gli agenti di Polizia della Squadra Volante, che hanno fermato il ladro, trovandolo ubriaco e con in braccio 3 borse: una era la sua mentre erano oggetto di furto uno zainetto da uomo con dentro vari oggetti tra cui occhiali (da sole e vista) e una borsa da donna con un cellulare e chiavi di casa. Secondo quanto ricostruito dai poliziotti, l’uomo aveva fatto un vero giro itinerante da piazza d’Armi fino alle Palombare, scrutando le automobili in sosta per individuare quella da colpire. Come? Spaccava il finestrino con qualcosa di contundente trovato a portata di mano e poi se ne andava col bottino. Gli agenti delle Volanti hanno rintracciato la proprietaria della borsa da donna che ha rivendicato la refurtiva rubata. Non solo. Il 27enne non sarebbe affatto nuovo a questo tipo di furti. Giorni fa proprio in Questura si era recata una donna per denunciare un furto identico: qualcuno le aveva spaccato il finestrino della macchina e aveva portato via una chiavetta Usb, la stessa trovata in una delle 3 borse. Ma ad incastrare il 27enne ci sono anche le tracce di sangue lasciate nelle varie automobili danneggiate dopo essersi ferito per rubane nella prima macchina.

Un arresto comunque non semplice perché il ladro d’auto ha opposto resistenza scagliandosi contro gli agenti ed è per questo che, al ladro d’auto, non solo sono contestati i 2 furti aggravati e 2 tentati di ieri, ma anche resistenza a pubblico ufficiale ed evasione. Già, perché il 27enne, in tutto questo, era pure agli arresti domiciliari e ieri ha pensato bene di violare la prescrizione del giudice per alzare il gomito e fare qualche furto per le vie di Ancona. Tutti reati di cui dovrà rispondere questa mattina nell'udienza di convalida di fronte al giudice. Ma non è escluso che al 27enne possano essere addebitati anche altri furti simili denunciati nelle scorse settimane, dove sono state lasciate nitide tracce. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Aggressione in piazza, donna tira varichina in faccia ad un passante: resta ustionato

  • Ratti in piazza Cavour, il Comune mette le trappole ed è strage di animali

Torna su
AnconaToday è in caricamento