La piazza di spaccio erano i piloni dell'Asse, i pusher avevano anche il loro "ufficio"

Blitz dei poliziotti della Squadra Volante che ha denunciato due giovani

Il momento del blitz da parte della Polizia

ANCONA - Si erano costruiti una sorta di "ufficio" personale, dove all'interno era stipato tutto l'occorrente per il confezionamento della droga. I due pusher lo avevano ricavato dentro ad un pilone dell'Asse Nord Sud, nel quartiere Vallemiano, montando anche una tendina d'ingresso e tutto il necessario per il bivacco ed il consumo delle sostanze stupefacenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A scoprire la struttura e l'attività dei due pusher, sono stati gli agenti della Squadra Volanti di Ancona, intervneuti ieri pomeriggio con l'ausilio delle Unità Cinofile Antidroga della Questura dorica. Entrambi gli spacciatori, rispettivamente di 25 e 27 anni, originari di Sudan e Repubblica Domenicana, sono stati sorpresi mentre fumavano eroina scaldata da alcune candele. Inutile il loro tentativo di fuga, durato solamente alcune decine di metri. Oltre al sequestro dell'eroina gli agenti li hanno accmpagnati in Questura e denunciati per la detenzione illegale ed il consumo di droga. La zona è stata invece segnalata al Comune di Ancona per la rimozione dei giacigli e dell'immondizia abbandonata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Contagi nelle Marche, trend in aumento: ad Ascoli si fanno più tamponi

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Una passeggiata da 400 euro, primo pedone "fuori quartiere" multato dalla polizia

  • Il rubinetto diventa flussimetro per respiratori, l'invenzione dei cardiologi in un tutorial

Torna su
AnconaToday è in caricamento