Coltiva piante di marijuana in casa ed in giardino, arrestato

L'uomo, che ha dichiarato di coltivarla per uso personale, è stato arrestato dai Carabinieri. Le piante, per un peso di circa 15kg, sono state tutte sequestrate

Le piante di marijuana coltivate

SENIGALLIA - I Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato un 49enne di Marzocca con l'accusa di coltivazione, produzione e detenzione di sostanza stupefacente. L’uomo, già noto alle forze di polizia, è stato bloccato mentre coltivava 8 piante di cannabis sativa. Altre 3 piante di marijuana in fase di essiccamento sono state trovate all’interno della sua abitazione.

I Carabinieri della Stazione di Marzocca hanno fatto irruzione nella serata di martedì, in un terreno di via Maratea dove era presente la coltivazione di marijuana. I precedenti sopralluoghi, infatti, avevano consentito di accertare che all’interno del fondo incolto, nascosta tra la vegetazione spontanea, era presente una coltivazione di cannabis sativa costituita da piante alte circa 180 cm nella fase di fioritura protette da una recinzione costituita da picchetti di ferro.

I Carabinieri dopo essersi appostati hanno atteso l’arrivo del 49enne e lo hanno bloccato mentre stava provvedendo ad annaffiare le otto piante di cannabis presenti. Gli investigatori inoltre hanno perquisito la sua abitazione trovando appese, in fase di essiccamento, altre tre piante di marijuana della stessa specie di quelle rinvenute in campagna ed una bilancia elettronica tipo Salter. Le piante rinvenute, del peso complessivo di circa 15 kg, sono state sequestrate. Stante la flagranza di reato, il quarantanovenne è stato dichiarato in arresto per il reato di coltivazione, produzione, estrazione e detenzione di marijuana. L’indagato in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. L'uomo ha dichiarato che le piante erano per uso personale. Il Tribunale non gli ha creduto ed ha convalidato l’arresto applicando la misura cautelare dell’obbligo di firma. Il processo è stato rinviato al 7 dicembre prossimo per la richiesta dei termini a difesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento