La droga nascosta nel riso, nel caffè e in un pallone di spugna: la Mobile arresta 4 persone

Doppio arresto della Squadra Mobile di Ancona

Il pallone con la droga

Doppio arresto della Squadra Mobile di Ancona che, coordinata dal capo Carlo Pinto (foto in basso), ha arrestato 4 persone per detenzione di droga finalizzata allo spaccio di stupefacenti.

Il giovane con la droga in casa

La prima vicenda riguarda l’arresto di un colombiano di 24 anni. Gli investigatori della Sezione Antidroga hanno fatto scattare la perquisizione in casa ad Ancona. Esito positivo perché in camera da letto hanno trovato un barattolo di vetro pieno di riso con dentro 2 involucri in cellophane contenenti circa 30 grammi di cocaina e un bilancino di precisione. Sempre nell’appartamento, dentro un cassetto della stessa camera veniva trovata anche una piccola quantità di un marijuana. I poliziotti hanno sequestrato anche numerosi ritagli in cellophane, 260 euro considerate frutto dello spaccio e un barattolo con 77 pillole di caffeina in capsule. A cosa servivano? Per gli inquirenti il giovane le usava per tagliare la droga. Ora il colombiano si trova in carcere dopo essere stato arrestato.

Il 60enne e la coppia 

Sempre sabato, gli agenti della Mobile hanno arrestato altre 3 persone: un 60enne e una coppia di coniugi di Ancona, tutti di etnia rom di origini abruzzesi e residenti nel capoluogo dorico. Stando a quanto ricostruito dagli agenti dorici, il 60enne era il fornitore della coppia, moglie e marito entrambi 50enni. Questi ultimi, fermati da una volante, sono stati trovati con 10 grammi di cocaina. Altri 50 grammi di polvere bianca sono stati trovati a casa del 60enne. Sono così scattate le manette. Per la coppia gli arresti domiciliari mentre per il 60enne si sono aperte le porte del carcere. 

Potrebbe interessarti

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

  • La 5°B si ritrova 40 anni dopo la maturità: gita, ricordi e serate mondane

  • Formiche in casa? Prova con l'aglio: i rimedi naturali per allontanarle

  • Spiagge last minute a prezzi stracciati: basta un click con la startup anconetana

I più letti della settimana

  • Cellulare in bagno per copiare la versione, espulso dall'esame di maturità

  • L'invito a cena è una trappola: sequestrata in casa e stuprata

  • Malore fatale mentre torna a casa dal lavoro, muore accasciato sul volante

  • Scontro tra due auto e uno scooter, c’è un ferito e traffico paralizzato

  • Lo sterzo si blocca, si schianta contro un'auto e si ribalta: un ferito

  • Taroccavano le auto per rivenderle a km zero, sgominata banda di truffatori

Torna su
AnconaToday è in caricamento