Chili di marijuana coltivati in casa, scatta il blitz ed il maxi sequestro

La casa era stata trasformata in una vera e propria serra

La piantagione di marijuana

Aveva trasformato il suo appartamento di Senigallia in una vera e propria serra, dove coltivava chili di marijuana che avrebbe poi rivenduto il tutto il territorio. Secondo gli investigatori era il punto di riferimento per lo spaccio e dopo alcune settimane di appostamenti ed indagini, gli agenti sono intervenuti e lo hanno arrestato.

A finire nei guai un 45enne senigalliese, disuccupato, che nel suo appartamento stava coltivando ben 13 chili di marijuana, più altra già essiccata. Un quantitativo che gli avrebbe permesso di ricavare la bellezza di 50mila euro. I poliziotti hanno scoperto che tutti i locali della casa erano parte di una struttura complessa, che permetteva al pusher di coltivare notevoli quantità di marijuana. All'interno inoltre, è stato trovato tutto il materiale necessario per il confezionamento dello stupefacente, oltre a centinaia di euro probabile provento di spaccio. L'uomo è stato quindi arrestato ed ora è a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale, gravissimo il bimbo di 5 anni: è in coma al Salesi

  • Giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno, disagi sulla tratta ferroviaria

  • Non c'è pace per il ristorante più chic della città: Il Passetto spegne di nuovo le luci

  • Terribile frontale, nuovo bollettino: «Il bambino è ancora in condizioni critiche»

  • Terribile schianto fra due auto, tre feriti: gravissimi una mamma e il suo bambino

  • Terribile frontale, nuovo bollettino medico: «Bambino in condizioni critiche»

Torna su
AnconaToday è in caricamento