Spaccia ketamina ai giovani clienti, la droga veniva venduta in tutto il territorio

A finire nei guai un giovane spacciatore che è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Ancona

Vendeva la ketamina ai giovani tossicodipendenti della piazza jesina. A finire nei guai un giovane spacciatore che è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Ancona ed ora dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Gli investigatori, che lo osservavano già da tempo, avevano capito che il pusher vendeva droga ai coetanei della piazza jesina. Ieri sera gli agenti, appostati in una zona di Jesi insieme ai colleghi del Commissariato, lo hanno visto cedere una dose di qualche grammo di ketamina ad un altro giovane tossicodipendente. A quel punto è scattato il blitz ed il pusher, un giovane polacco di 25 anni, è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti.

La successiva perquisizione effettuata presso la sua abitazione ha permesso di trovare e sequestrare 10 involucri di marijuana (circa mezzo etto) che di lì a poco sarebbe stata immessa nel mercato della Vallesina. Oltre allo stupefacente i poliziotti hanno sequestrato diverso materiale per il confezionamento delle dosi tra cui mezzo chilo di creatina usata per “tagliare” la droga”. La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona ha disposto il collocamento del giovane agli arresti domiciliari in attesa del giudizio di convalida previsto per questa mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico frontale, gravissimo il bimbo di 5 anni: è in coma al Salesi

  • Giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno, disagi sulla tratta ferroviaria

  • Non c'è pace per il ristorante più chic della città: Il Passetto spegne di nuovo le luci

  • Terribile frontale, nuovo bollettino: «Il bambino è ancora in condizioni critiche»

  • Terribile schianto fra due auto, tre feriti: gravissimi una mamma e il suo bambino

  • Terribile frontale, nuovo bollettino medico: «Bambino in condizioni critiche»

Torna su
AnconaToday è in caricamento