Era scomparsa da oltre un giorno, trovata nella sua auto: è grave

Era uscita di casa per recarsi al lavoro, ma lei al lavoro non ci è mai arrivata

Foto di repertorio

Era uscita di casa per recarsi al lavoro, ma lei al lavoro non ci è mai arrivata. E’ stata trovata la sera dopo seduta al posto di guida della sua auto in un parcheggio incosciente. Con ogni probabilità ha avuto un malore e ora si trova all’ospedale in gravi condizioni. 

La ricostruzione dei fatti 

A dare l’allarme sono stati i figli della donna che mercoledì mattina aveva preso la sua auto per recarsi in una struttura privata di Montemarciano dove lavora come operatore socio sanitario. ma lei, un’anconetana di 59 anni, nella clinica medica non è mai arrivata e non ha fatto ritorno a casa. Il figlio, preoccupato che le potesse essere capitato qualcosa, si era rivolto alla Polizia denunciando la scomparsa della donna. Intanto ieri amici e familiari avevano lanciato un appello su Facebook in cui si chiedeva di dare massima diffusione perché “Da ieri pomeriggio non si hanno più notizie di lei, che lavora come Oss in una struttura della città”. Infatti lei lavora in una struttura di Gabella, frazione del comune di Montemarciano. 

Il ritrovamento

E’ proprio in un parcheggio lì vicino al luogo di lavoro che ieri sera, intorno alle 21, è stata trovata dai carabinieri. La 59enne era seduta al posto di guida e non era cosciente. Sul posto sono subito intervenuti i soccorsi, che l’hanno portata al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Torrette, dove è ricoverata in gravi condizioni. 

La testimonianza 

Secondo gli inquirenti la donna avrebbe avuto un malore, anche perché non ci sono segni di effrazioni alla macchina come anche segni di violenza sul corpo. Eppure lei, al lavoro, non si è vista mercoledì. Questo porterebbe gli inquirenti a pensare che la donna potrebbe aver accusato un malore mentre stava arrivando al lavoro e, per questo, si sia fermata in quel parcheggio. Un park vicinissimo al campo di calcio, dove quella mattina era passato il custode dell’impianto sportivo. Lui avrebbe visto l’auto con una donna dentro che non si muoveva. E’ stato proprio lo stesso custode del campo sportivo a dare l’allarme ieri sera dopo aver rivisto la stessa auto con quella donna dentro. Ha temuto che fosse successo qualcosa e ha dato l’allarme al 112. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Nell'auto una spesa per più di mille euro, polizia chiede e loro danno risposte diverse

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento