Scoppia la lite in cella, aggressione in carcere: 3 agenti di penitenziaria finiscono in ospedale

Secondo quanto riportato dal Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (SAPPE), in 3 sono finiti al Pronto Soccorso

Foto di repertorio

Prima una furiosa lite in cella e poi la violenza da parte di un detenuto ai danni degli agenti di polizia penitenziaria, 3 dei quali finiscono in ospedale. E’ quanto accaduto venerdì scorso nel carcere di Montacuto, dove gli agenti sono intervenuti nella cella di alcuni detenuti stranieri, che avevano cominciato a litigare per i turni della pulizia della cella. Tra i detenuti è scoppiata una violenta discussione. Uno di questi, un nigeriano accusato dagli altri di non dare una mano nella gestione dello spazio comune, ha perso la testa quando sono arrivati gli agenti di penitenziaria, alzando le mani su di loro.

Secondo quanto riportato dal Sindacato autonomo di polizia penitenziaria (SAPPE), in 3 agenti sono finiti al Pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette, da dove sono usciti con 5 giorni di prognosi, dopo essere stati presi a morsi e calci. «E’ un fatto grave frutto di una grave carenza di personale della polizia penitenziaria, che deve subire queste aggressioni - ha detto il portavoce provinciale del sindacato Luigi Brunzo - Non è la prima volta che assistiamo ad un’aggressione da parte di detenuti ai danni di appartenenti alla Polizia penitenziaria. Ai colleghi feriti va la nostra vicinanza e solidarietà. La situazione nelle nostre carceri è problematica e c’è bisogno di intervenire». Intanto il detenuto nigeriano, è stato denunciato per aggressione e resistenza a pubblico ufficiale  e lesioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Addio a Attilio Sciarrillo, titolare della farmacia di via Ascoli Piceno

Torna su
AnconaToday è in caricamento