Torrette, si fingeva malato per impietosire: denunciato un mendicante

E' accusato di truffa perché la polizia ha potuto non solo appurare che il finto mendicante non era affatto malato. Ma che era pure già stato segnalato per lo steso tipo di reato in diverse città, tra cui Trieste, Genova, Ferrara, Udine e Pescara

Credit Infophoto

Si presentava agli automobilisti che si fermavano al semaforo adiacente all’ospedale Torrette con la mano tesa, il volto sofferente e un cartello appeso al collo: «Sono malato. Grazie per quello che potrete fare». E naturalmente i passanti si lasciavano impietosire perché, chi più chi meno, erano quasi tutti lì per vicende legate a parenti o amici ricoverati all’ospedale di Ancona. E questo lo sapeva bene il 40enne di origini rumene che ieri, dopo un controllo degli agenti delle volanti, è stato denunciato per il reato di truffa. Un sistema che ogni giorno gli consentiva di tirar su molti soldi, come fosse un mini stipendio. 

Sì, truffa perché la polizia ha potuto non solo appurare che il mendicante non era affatto malato. Ma che era pure già stato segnalato per lo steso tipo di reato in diverse città, tra cui Trieste, Genova, Ferrara, Udine e Pescara, province dalle quali aveva ricevuto anche il divieto di fare ritorno. Fatto sta che dopo tutti i controlli di rito, il rumeno non solo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria ma è stato colpito anche dalla misura di allontanamento dal comune di Ancona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • Chiedono sigaretta e moneta, poi scatta l’aggressione: tre studenti in manette

  • Schianto sulla Flaminia, coinvolta un'auto della finanza: feriti e traffico in tilt

  • Accosta la macchina e perde i sensi, soccorsi inutili: morto un automobilista

  • Schianto in superstrada, camion invade la corsia di sorpasso e fa ribaltare un'auto

Torna su
AnconaToday è in caricamento