Un anconetano protagonista al Premio Internazionale di Giornalismo "Otto Milioni 2019"

La speciale giuria ha assegnato il terzo posto al giovane giornalista marchigiano Daniele Bartocci

Daniele Bartocci

Sabato 16 novembre, durante la rassegna internazionale di BookCity Milano, sono stati resi noti i nomi dei vincitori del Premio Internazionale di Giornalismo made in Ischia Otto Milioni 2019. La speciale giuria ha assegnato il terzo posto al giovane giornalista marchigiano Daniele Bartocci.

Il Premio Internazionale Otto Milioni è stato inserito per il quinto anno consecutivo nella programmazione di Bookcity Milano, un’iniziativa voluta dal Comune di Milano e dall'Associazione BookCity Milano (Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Fondazione Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri), a cui si è affiancata l’AIE (Associazione Italiana Editori), in collaborazione con l’AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e l’ALI (Associazione Librai Italiani), dedicata ad attori protagonisti del sistema editoriale. 

Per Daniele Bartocci si tratta di un importante riconoscimento, che va ad impreziosire la vetrina del giovane giornalista marchigiano, già vincitore di altri premi comunicazione e giornalismo quali Myllennium Award 2019 (riservato ai migliori millennials d’Italia) e Premio Renato Cesarini come miglior giornalista under 30. La cerimonia di premiazione del Premio Otto Milioniideato nel 2013 da Bruno Mancini (DILA), si terrà a Roma nel mese di gennaio 2020. Nell’occasione sarà disponibile la nuova edizione dell’antologia “Magari un’emozione!” contenente anche interessanti opere narrative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Vedere il figlio nel calcio professionistico, il sogno di papà Roberto si realizza prima di arrendersi alla malattia

  • Esce dal reparto di ortopedia e finisce direttamente al Pronto Soccorso

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

Torna su
AnconaToday è in caricamento