Controllo a distanza delle targhe, centinaia di auto nel mirino della Polizia

Nell'ambito di questi controlli tutti i conducenti dei veicoli controllati in zona stazione sono stati sottoposti ad alcoltest

Foto di repertorio

Nella notte tra sabato e domenica, lungo la Statale 16, in località Osimo Stazione, la polizia ha messo in atto controlli straordinari sulle strade. Tra polizia, polizia locale e stradale, sono stati controllati 280 veicoli, tutti intercettati a distanza dal sistema "Police control" in dotazione alla polizia locale di Osimo, che attraverso la lettura ottica della targhe ha consentito di verificare in tempo reale la copertura assicurativa e l’avvenuta revisione del mezzi.

In 4 al volante ubriachi 

Nell'ambito di questi controlli, nel piazzale antistante la stazione ferroviaria, tutti i conducenti dei veicoli controllati sono stati sottoposti ad alcoltest e per 4 di loro l’etilometro ha poi indiscutibilmente stabilito un tasso alcolemico superiore a quello stabilito dalla legge per una guida sicura. Due persone saranno denunciate, mentre le altre due, tra cui un 19enne neopatentato, saranno segnalate al Prefetto per una multa, che oscillerà tra un minimo di euro 527 ed un massimo di euro 2.108. A tutti sono state ritirate le patenti di guida. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Contagi nelle Marche, trend in aumento: ad Ascoli si fanno più tamponi

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Ambulanze in fila, il Pronto soccorso scoppia: a Torrette esauriti i posti letto per i Covid

  • Evitare il contagio durante la spesa, tutte le indicazioni dell'Istituto Superiore di Sanità

Torna su
AnconaToday è in caricamento