Ritardo nella consegna del set, "La stanza del figlio" di Nanni Moretti risarcisce Ancona

La Sacher Film condannata a risarcire con 15 mila euro i proprietari dei locali che ospitarono il set del film per il ritardo accumulato nello sgombero

La locandina del film di Nanni Moretti

A 10 anni dalla Palma d'oro al 54a edizione del Festival di Cannes e a 11 anni anni dalle riprese nella città di Ancona, "La Stanza del figlio"  di Nanni Moretti, incassa anche una condanna. La  Sacher Film è stata infatti condannata dalla Corte d Appello a risarcire con ben 15 mila euro i 3 commercialisti che avevano acquistato i locali in cui venne allestito il set.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La produzione avrebbe dovuto sgomberare i locali entro il 30 gennaio 2000 ma lo fece solo il 30 aprile, e per di più dopo un'ingiunzione di sfratto. A causare il ritardo  uno sciopero delle maestranze che lavorarono al film, oltre che  esigenze artistiche che fecero slittare lo sgombero dei locali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia lo scooter e si lancia sotto il treno: tragedia sui binari

  • Un colpo mortale a Fiorella e 4 fendenti al marito: il killer aveva già provato ad entrare

  • Choc in spiaggia, prende a pugni una donna e scappa: nella fuga perde i documenti

  • Crisi respiratoria, portata all'ospedale in elicottero: ragazza in gravissime condizioni

  • Porta a spasso il cane e si accascia, inutile la rianimazione: muore in strada

  • Entra in casa di una coppia di anziani, prima ammazza lei e poi si scaglia contro il marito

Torna su
AnconaToday è in caricamento