Alluvione: gli agricoltori donano un quintale di pasta alla Caritas assieme a olio e pomodoro

Dalla Coldiretti pasta fatta con grano marchigiano, ma anche passata di pomodoro, olio extravergine di oliva e confetture. Intanto prosegue la conta dei danni: c'è tempo fino al 27 maggio per inviare le segnalazioni

Emanuele Befanucci

Un quintale di pasta fatta con grano marchigiano, oltre a passata di pomodoro, olio extravergine di oliva e confetture, sono stati raccolti dagli agricoltori della Coldiretti Ancona per essere donati alla Caritas e contribuire alle attività di distribuzione del cibo e alla preparazione dei pasti per l’emergenza alluvione.

“Il maltempo ha colpito duramente il nostro territorio e abbiamo deciso di dare un piccolo segnale di solidarietà per sostenere l’operato di chi in questi giorni ha contribuito a far fronte al disastro che ha colpito Senigallia e il suo territorio – sottolinea il presidente di Coldiretti Ancona, Emanuele Befanucci -. Un ringraziamento va ovviamente a chi ha deciso di donare i prodotti, a partire dal pastificio Ghigi, che trasforma il grano delle nostre imprese”.

Intanto prosegue la conta dei danni. Coldiretti ricorda che c’è tempo fino al 27 maggio per inviare le segnalazioni agli uffici decentrati della Regione Marche da parte delle aziende agricole colpite. Secondo una prima stima, il bilancio parla per ora di circa 60 milioni di euro fra terreni franati, strutture aziendali danneggiate e coltivazioni distrutte.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • Tamponano un carabiniere, l'auto si ribalta: all'ospedale due donne e un neonato

Torna su
AnconaToday è in caricamento