Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Gli agenti della Divisione Amministrativa e Sociale della Questura di Ancona, gli hanno notificato il decreto di sospensione dell'attività

La polizia sul posto

ANCONA - Nascondeva cocaina purissima ed oltre 1200 euro in contanti nascosti in un pertugio sotto un'affettatrice per salumi. E' li che gli agenti della Polizia dorica hanno trovato la droga pronta per essere immessa nel territorio. Ora, a distanza di due giorni, il Caffè Mirium è stato chiuso e non potrà riaprire ai propri clienti per 30 giorni.

Il titolare locale, un 41enne calabrese, era stato arrestato mercoledì 15 gennaio dagli agenti della Squadra Mobile di Ancona con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di cocaina. Si, perche secondo gli investigatori l'imprenditore aveva organizzato un giro di spaccio all'interno suo bar della Baraccola. Questa mattina, intorno a mezzogiorno, gli agenti della Divisione Amministrativa e Sociale della Questura di Ancona, gli hanno notificato il decreto di sospensione dell'attività per 30 giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

Torna su
AnconaToday è in caricamento