Montemarciano: lite sul prezzo, cliente picchia e rapina transessuale

Responsabile dell'aggressione un 27enne di Montegranaro, cliente abituale del trans. I carabinieri sono riusciti a risalire alla sua identità grazie al telefono cellulare usato per fissare gli incontri

Un cliente abituale, incontrato altre volte. Ma questa volta qualcosa è andato storto per P. A., transessuale 39enne di origini brasiliane: il cliente, ricevuto in casa come in passato, ha deciso che il prezzo richiesto per la prestazione sessuale era troppo alto, è andato su tutte le furie e ha aggredito con violenza il viado con calci e pugni, rapinandolo per giunta del denaro contante che questi aveva in casa al momento, ovvero attorno ai 100 euro. I fatti sono avvenuti nel pomeriggio di ieri a Montemarciano e la vittima, dopo essersi riavuta dallo spavento, ha immediatamente denunciato l’aggressione ai carabinieri.

I militari hanno subito dato il via alle indagini, risalendo tramite il numero di telefono cellulare (usato per prendere accordi su questo e i precedenti incontri) all’identità del cliente, ottenendo persino la foto del colpevole e risalendo inequivocabilmente alla sua identità: si tratta di P.R., classe 1985, di Montegranaro, denunciato in stato di libertà all’autorità giudiziaria.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

  • Coronavirus, confermato il primo caso nelle Marche: è un 30enne

Torna su
AnconaToday è in caricamento