Troppi ubriachi in quel bar: la polizia chiude un altro locale al Piano

Gli agenti si sono presentati nel locale per notificare la sospensione della licenza. Locale chiuso da oggi

I poliziotti davanti al bar chiuso

Il bar richiama alcolizzati, in molti casi gente conosciuta alle forze dell’ordine, tanto da provocare le lamentele dei residenti fino a rappresentare un problema per l’ordine pubblico. Lo ha stabilito il questore Claudio Cracovia che ha ordinato la sospensione della licenza nei confronti del Caffè Centrale di piazza Ugo Bassi, a poche centinaia di metri dai minimarket chiusi lo scorso aprile. Il provvedimento, ai sensi dell’articolo 100 del Testo unico per le leggi di pubblica sicurezza, ha una durata di 10 giorni ed è stato notificato questa mattina ai titolari del bar dai poliziotti della PASI, la sezione amministrativa della questura. 

Alle 11 gli agenti, accompagnati dalla polizia scientifica e della squadra volante, sono entrati nel locale che in quel momento era frequentato da un piccolo gruppo di clienti. A questi ultimi, dopo il controllo dei documenti, è stato chiesto di lasciare il bar mentre ai titolari, cinesi, è stato spiegato il perché del provvedimento. La notifica non è punitiva e non presuppone una responsabilità diretta dei titolari, i quali si sono giustificati spiegando che chi porta il degrado solitamente arriva dopo aver frequentato altri locali. Le segnalazioni arrivate in questura da parte dei residenti lamentavano tuttavia troppo spesso l’impossibilità di transitare lungo il marciapiede senza imbattersi in un folto gruppo di ubriachi. 

 

Il provvedimento parla chiaro: chiusura immediata per 10 giorni. Ai titolari è stato dato il tempo per portare via alimenti e bevande degradabili, poi sulle vetrine del bar sono stati affissi i cartelli che segnalano la chiusura. Eventuali nuove notifiche dello stesso tipo potrebbero portare alla revoca della licenza. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sale sull'altare completamente nuda e urla come un'indemoniata: chiesa sgomberata

  • Entra in negozio e stacca il dito del titolare a morsi, poi scappa e viene arrestato

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Si prostituiscono in casa, gli agenti si fingono clienti e le scoprono: donne nei guai

Torna su
AnconaToday è in caricamento