Chiaravalle: soldi falsi e droga, denunciati un minorenne e i suoi zii

Nella mattinata di mercoledì un carabiniere libero dal servizio ha saputo del tentativo, da parte di un giovane, di spendere del denaro falso in un negozio del centro, e ha deciso di pedinarlo

Nella mattinata di mercoledì un carabiniere libero dal servizio ha saputo del tentativo, da parte di un giovane, di spendere del denaro falso in un negozio del centro, e ha deciso di pedinarlo. Il militare ha visto che il ragazzo era accompagnato da due persone, che lo aspettavano in auto, e quando ha cercato di spendere un’altra banconota falsa da 20 euro in un’edicola del centro, è intervenuto, identificando sia il giovane, un 17enne originario di Napoli, che le persone che lo accompagnavano, ovvero i suoi zii: N.L., 28enne, e sua moglie M.M., 29enne, in stato di gravidanza, entrambi napoletani ma residenti nel pesarese.

Nel corso degli accertamenti è poi emerso che il 17enne aveva già speso un’altra banconota falsa, sempre da 20 euro, in un centralissimo bar. Inoltre lo zio è risultato in possesso di un coltello a serramanico, nonché di 5 grammi di hashish trovati nel corso della perquisizione domiciliare.

I tre sono dunque stati deferiti in stato di libertà per spendita di banconote false, mentre N.L. è stato denunciato anche per detenzione abusiva di armi e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I tre verranno proposti per il foglio di via obbligatorio dal comune di Chiaravalle.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Allarme meningite, maestra in gravi condizioni: scatta la profilassi a scuola

Torna su
AnconaToday è in caricamento