Senigallia: controlli dei Carabinieri al CaterRaduno, 3 deferimenti

Nella notte tra l'1 e il 2 Luglio, i Carabinieri di Senigallia, insieme alla Direzione provinciale del lavoro di Ancona, hanno effettuato dei controlli per a verificare violazioni durante l'evento del CaterRaduno

Carabinieri

Il 1 luglio 2012, dalle ore 00.00 alle ore 05.00, a Senigallia, i Carabinieri della Compagnia di Senigallia, unitamente a quelli del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Ancona ed agli Ispettori della Direzione Provinciale del Lavoro di Ancona, hanno effettuato nove controlli a ditte che operano a vario titolo nello specifico settore, in occasione della manifestazione “Caterraduno” tenutasi dal 25 al 30 giugno scorso. In particolare, durante i controlli,  sono stati individuati tre lavoratori privi di regolare contratto di assunzione. A questo si è aggiunta la violazione alla normativa vigente con elevazione di sanzione amministrativa per un importo complessivo pari a 11.000,00 euro che prevede la sospensione dell’attività imprenditoriale.

A termine degli accertamenti sono stati deferiti dall’Autorità Giudiziaria: P. G., classe 1977, di Monte San Vito (AN), e   M. T. classe 1971, di Rimini, entrambi legali rappresentanti di due ditte impiegate nelle attività di montaggio/smontaggio palchi; il primo per utilizzazione abusiva di manodopera, il secondo per somministrazione abusiva di manodopera.

In totale sono state controllate ben 9 ditte e 21 operai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il lungomare sommerso da acqua e detriti, danni ingenti a ristoranti e stabilimenti

  • Scoppia una cisterna, uomo travolto dall'esplosione: tragedia sfiorata in azienda

  • Insetti, avanzi di cibo e dipendenti in nero, arrivano i carabinieri: il ristorante chiude

  • Dramma al Salesi, muore il feto ma i medici salvano la vita della madre

  • Caos in tabaccheria per un Gratta e Vinci, scoppia una lite: arrivano i carabinieri

  • Segano le sbarre di una finestra, ladri in pasticceria: «Siamo blindati ma non basta»

Torna su
AnconaToday è in caricamento