Carcere Montacuto: reintegrati la Direttrice e il capo della polizia

Dopo la sospensione del Dap, a seguito della rivolta dei detenuti dell'8 dicembre scorso, direttrice e comandante della polizia dell'istituto penitenziario sono di nuovo in servizio

Il carcere

A venti giorni dalla sospensione, è tornata  di nuovo operativa, la direttrice  del carcere di Ancona Montacuto, Santa Lebboroni, allontanata il 10 dicembre scorso con un provvedimento del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, dopo la protesta di una ventina di detenuti, lo scorso 8 dicembre, in rivolta contro le condizioni di vivibilità della struttura.  

La direttrice  è tornata ora a svolgere la sua ordinaria attività nell'istituto penitenziario. Con lei, reintegrato nel suo incarico, anche il comandante della polizia penitenziaria Gerardo D'Errico, sospeso dalle sue funzioni insieme alla direttrice. Sulla natura ingiusta del provvedimento che aveva coinvolto anche il capo della polizia penitenziaria, in quei giorni assente, perché in ferie, si era mobilitato anche  il sindacato di polizia aveva chiesto un incontro urgente al ministro della Giustizia, oltre che l'onorevole Favia (Idv)  che aveva disposto un'interrogazione urgente sulla questione. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia un maxi incendio sul lungomare, chalet devastato dalle fiamme

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Sequestrata la supercar dei ladri, dentro un arsenale: spallata alla banda dell'Audi scura

  • Aggressione in piazza, donna tira varichina in faccia ad un passante: resta ustionato

Torna su
AnconaToday è in caricamento