Camerano: stato e qualità dell’acqua

Una delle domande più frequenti riguarda la durezza dell’acqua per la presenza del calcio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

qualificano “medio minerale”, particolarmente buona e con ottime qualità organolettiche. Periodicamente le sorgenti e i pozzi sono controllati dal laboratorio analisi aziendale, certificato per tale attività, e dalle Autorità Sanitarie che garantiscono il rispetto dei parametri previsti per legge. In particolare dagli ultimi valori rilevati è emerso che ci sono ragionevoli quantità di Calcio (mg/l 104.2), molto minori rispetto ad alcuni marchi molto reclamizzati sui media, e che tutti gli altri componenti possono considerarsi entro i limiti di legge e nella media rispetto ad altre qualità di acqua commercializzate in bottiglia: Magnesio mg/l 11 (il calcio e il magnesio concorrono insieme a definire la durezza dell’acqua. La loro concentrazione è in funzione della tipologia del terreno che l’acqua attraversa), Sodio mg/l 26.7, Potassio mg/l 2,5, Cloruri mg/l 41.3, Solfati mg/l 56.6, Nitrati mg/l 11.4, ph 7.4 (ph caratterizza l’acqua in base alla sua acidità), Conducibilità us/cm 628 (la conduttività misura la quantità totale di sali minerali disciolti nell’acqua), Residuo fisso mg/l 418 (il residuo secco rappresenta il contenuto salino totale dell’acqua), Floruri mg/l 0.5, Durezza °F 30.6 (la durezza misura in gradi francesi il contenuto totale dei sali di calcio e magnesio).

Una delle domande più frequenti riguarda la durezza dell’acqua per la presenza del calcio: il calcio è uno dei componenti dell’acqua ed è indispensabile alla crescita ed alla solidità delle ossa. Molti alimenti come latte e formaggio forniscono la quantità di calcio necessaria al fabbisogno quotidiano. L’acqua distribuita da Multiservizi a Camerano ha una durezza di 30.6°F (gradi francesi). Quando l’acqua viene riscaldata a temperature oltre i 60° il calcio precipita e si deposita sulle apparecchiature domestiche e con il tempo può logorarle. Molti ricorrono all’utilizzo di congegni per abbattere la quantità di calcio, questo può essere utile per il mantenimento di lavatrici e lavastoviglie ma non è consigliabile per l’uso alimentare. Per quanto riguarda le fonti di approvvigionamento dell’acqua, che variano percentualmente a seconda dei periodi dell’anno, sono individuate in: 55%-60% fornite da Gorgovivo da Monte Zoia, da via Zingari, da via Gradina/San Germano e da via Fontanelle; 20%-15% dai Pozzi Betilico, Coppo e “pozzo profondo”; 25% dalla Diga di Castreccioni. In tema di guasti alle condotte, si ricorda a tutti i cittadini di segnalare tempestivamente al Numero di Pronto Intervento 800.18.15.77, attivo 24 ore su 24, qualsiasi danneggiamento che genera una perdita d’acqua. Il Pronto Intervento interviene sul posto con un tecnico disponibile che valuta la situazione e predispone la riparazione. Nel caso in cui si valuti che la riparazione possa durare diversi giorni o che ci sono problemi di una certa entità, vengono avvisati anche i cittadini.

Torna su
AnconaToday è in caricamento