Bomba Day, volantini anche in arabo e bengalese per evacuare gli Archi

Il gruppo di lavoro si è riunito. Inizia il tam tam informativo per l'evacuazione in vista della rimozione dell'ordigno bellico

Prende il via domani,  in linea con i tempi prefissati, la divulgazione capillare di materiale informativo  nell'area interessata dall'evacuazione del 20 gennaio per consentire la rimozione dall'ordigno bellico ritrovato in zona Archi-Stazione. Diverse decine di volontari affiggeranno locandine nei condomini, nelle scuole, nelle chiese e in altre sedi religiose, nei supermercati, in hotel, bar e ristoranti e altre attività commerciali del territorio  e/o  distribuiranno i volantini che sono stati fatti stampare in italiano e in altre lingue per avvisare la popolazione residente della modalità dello sgombero degli edifici per l'intera giornata fissata dagli artificieri incaricati dell'operazione e per indicare i servizi di trasporto e accoglienza predisposti. Diecimila i volantini  fatti stampare dall'Amministrazione in lingua italiana, 2000 in lingua inglese e 500 rispettivamente nelle lingue francese, spagnolo, arabo e bengalese per comunicare l'evento nel modo più incisivo possibile, affinché tutte le comunità presenti nei quartieri della “zona rossa” siano raggiunte e debitamente informate sui comportamenti da tenere.  Ad occuparsi della distribuzione del materiale informativo saranno dalla mattina alla sera i volontari del Gruppo comunale di Protezione civile, di  ANC e di VAB.   

Il team comunale di lavoro dedicato all'operazione - che dal mese di novembre si riunisce settimanalmente sotto la guida dell'assessore alla Sicurezza e alla Protezione civile Stefano Foresi affiancato dalla Comandante della Polizia Municipale Liliana Rovaldi - ha fatto il punto oggi sui preparativi in atto, aggiornando i presenti in merito ai diversi ambiti, sanitario, dell'accoglienza, dei trasporti e -come anticipato- dalla comunicazione ai cittadini. Il 7 gennaio prossimo è previsto un incontro con la Protezione civile della Regione Marche e l'Asur per un aggiornamento del Piano sanitario, relativo alla gestione e collocazione delle persone in difficoltà - ammalati, anziani, disabili. Il Comune ha ricordato che tutte le informazioni sono presenti sul sito web del Comune in un'area dedicata. Sono inoltre operativi il numero verde 800 65 3413 (solo da rete fissa) o il numero 071 2222323 (anche da cellulare) nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, il martedì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17, giovedì orario continuato dalle 9 alle 16. Orario prolungato a ridosso dell'evacuazione: il 17, 18, 19 gennaio dalle 9 alle 18 e domenica 20 gennaio dalle 5 alle 20.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento