Decoro: bivacchi sulle panchine, giro di vite del Comune

Il Municipio sul dilagare del fenomeno in strade e piazze cittadine: "C'è un regolamento preciso che deve essere rispettato: gli agenti di polizia municipale effettueranno un particolare controllo al riguardo"

Da sempre le panchine servono per sedersi. Da un po’ di tempo in qua le panchine sembra invece, servano per bivaccarci e dormici in certi punti della città: inizia in questo modo un comunicato ufficiale del Comune di Ancona, che illustra anche una precisa presa di posizione del Municipio sul fenomeno in questione.

“Ancona è una città moderna – afferma il sindaco Fiorello Gramillano – che però ha bisogno di essere rispettata nella sua essenza e quindi il decoro urbano è e resta uno degli elementi principali che deve essere osservato”.

 “Per evitare che il fenomeno dilaghi – sottolinea l’assessore alla sicurezza Roberto Signorini  in proposito – occorre infatti far rispettare regole che esistono e che sono ben precise. C’è ad esempio l’articolo 68 del regolamento comunale di Polizia Urbana che è estremamente preciso e rigoroso. Infatti è proibito sdraiarsi sulle panchine delle piazze, dei giardini e dei passeggi pubblici e sedersi sulle spalliere delle stesse panchine. Coloro che trasgrediscono sono passibili di sanzioni con una multa di 154 euro”.

L’articolo 68 proibisce anche – tra le altre cose –  ‘di sedere o sdraiarsi su strade, piazze, sotto i portici, sulle basi delle colonne che sostengono i portici stessi come pure sulle soglie e sugli scalini dei fabbricati, sulle scalinate dei monumenti delle chiese e degli edifici, oltre ad entrate nei recinti dei monumenti e degli altri edifici pubblici e privati’.

“E’ evidente – sottolinea Signorini – che non solo agli agenti di Polizia Municipale è demandato l’intervento di controllo ma anche a tutte le forze di polizia. Si tratta insomma di sviluppare sul territorio un’azione di deterrenza sinergica che può contribuire al contenimento di quella microcriminalità che purtroppo riguarda anche diverse zone della nostra città”.
Pertanto, scrivono da Palazzo del Popolo, gli agenti di polizia municipale effettueranno un particolare controllo al riguardo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno, disagi sulla tratta ferroviaria

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Vedere il figlio nel calcio professionistico, il sogno di papà Roberto si realizza prima di arrendersi alla malattia

  • Un male incurabile le ha spento il sorriso, la città piange Carla Fraboni

  • Perde il controllo, finisce fuori strada, si ribalta e resta in bilico sul muretto

Torna su
AnconaToday è in caricamento