Fabriano, tragedia all'asilo nido: trovata morta bimba di 4 mesi

Secondo una prima ricostruzione, la piccola stava dormendo dalle 9 del mattino e a mezzogiorno l'educatrice ha provato a svegliarla per darle il biberon. Poi la scoperta drammatica: la piccola non respirava più

Indagini all'asilo nido - credit Infophoto

Stava dormendo nella culla quando il suo cuore ha smesso di battere. Tragedia oggi in un asilo nido di Fabriano, dove una bambina di quattro mesi è morta. Le cause del decesso sono in corso di accertamento mentre il pm di turno Andrea Laurino ha già disposto l’autopsia sul corpo della piccolina.

E’ successo tutto nella mattina odierna (10 febbraio), quando sul posto sono arrivate ambulanza e automedica, ma per la bimba non c'era purtroppo più niente da fare. Secondo una prima ricostruzione, la piccola stava dormendo dalle 9 del mattino e a mezzogiorno l'educatrice ha provato a svegliarla per darle il biberon. Poi la scoperta, drammatica. Al momento stanno indagando le Forze dell’Ordine, ma non si escludono responsabilità di terzi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Era ricoverata al Salesi, bambina trasferita a Bergamo per un trapianto

    • Cronaca

      Viene investito sulle strisce insieme al nonno, ferito un bambino

    • Cronaca

      «Il servizio idrico ad Ancona è un'eccellenza per investimenti e qualità»

    • Cronaca

      Corso Garibaldi, domenica l'inaugurazione delle isole pedonali

    I più letti della settimana

    • «Mia madre non risponde», la figlia dà l'allarme: donna soccorsa in casa

    • Incendio sul treno, in fuga dalla galleria piena di fumo: «Potevamo morire»

    • Avaria al motore, treno bloccato in galleria: paura per i passeggeri

    • Ovuli di droga e banconote false, arrestato un anconetano di 20 anni

    • Trovati cuccioli abbandonati, erano chiusi in una busta dell'immondizia

    • Super premio al Bingo di Vallemiano, vinti 22mila euro

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento