Fa paura la nuova banda dell'Audi: colpi in serie e inseguimenti, svaligiato un palazzo

Furti a raffica in provincia, i carabinieri danno la caccia a una supercar nera con targhe rubate. Una famiglia si è trovata faccia a faccia con i ladri acrobati

Foto di repertorio

C’è un’altra banda dell’Audi che imperversa in provincia. Nulla a che vedere con quella a cui i carabinieri hanno assestato un duro colpo, sequestrando a Falconara l’auto piena di arnesi da scasso usata per fare razzia di appartamenti. La nuova gang, composta da almeno tre uomini, presumibilmente dell’est Europa, si muove a bordo di una potente Audi A6 nera, con motore da 3000 cc di cilindrata: monta targhe rubate e ha già compiuto 4 blitz soltanto giovedì sera tra Cingoli e Filottrano, più un quinto tentato a Chiaravalle. I banditi sono scappati con soldi e gioielli per svariate migliaia di euro e per un tratto sono stati inseguiti a Jesi: una pattuglia dei carabinieri ha intercettato l’auto sospetta che, però, si è data alla fuga a tutto gas.

La prima segnalazione è arrivata da Cingoli, dove attorno alle 19 di giovedì è stato svaligiato un appartamento e, subito dopo, l’Audi A6 è stata vista sfrecciare per le vie del paese. Un’ora dopo l’avvistamento a Jesi e l’inseguimento andato a vuoto. I ladri senza scrupoli, anziché desistere, hanno insistito nella loro azione criminale e si sono diretti a Filottrano dove, tra le 20,30 e le 21, hanno saccheggiato un’intera palazzina di via Martiri della Resistenza: tre appartamenti, uno dietro l’altro, dove vivono un ex consigliere comunale, i suoceri e il cognato. «Eravamo andati a cena in campagna - racconta -. Alle 21,45 siamo tornati e, come sono entrato, ho trovato il disastro: era tutto sotto sopra, vestiti ovunque, armadi e cassetti svuotati. E’ stato uno choc anche per le mie bambine: la notte non abbiamo chiuso occhio». I ladri acrobati si sono arrampicati fino al balcone al secondo piano da una grondaia, quindi hanno praticato un buco alla finestra e sono entrati. Hanno visitato i tre appartamenti, mettendo a soqquadro ogni stanza. Dai cassetti hanno portato via monili d’oro, catene, anelli, orecchini, medaglie, gioielli d’ogni genere, perfino due piccoli diamanti che l’ex consigliere comunale aveva regalato alle figlie, oltre a un migliaio di euro in contanti.

Mentre i carabinieri rilevavano il furto a Filottrano, un altro (tentato) veniva segnalato a Chiaravalle, in via Togliatti: a chiamare il 112, una coppia terrorizzata per un faccia a faccia da brivido con i banditi che avevano appena infranto un vetro, pensando che in casa non ci fosse nessuno. I proprietari, allarmati dai rumori, li hanno sorpresi mentre saltavano dal terrazzo per darsi alla fuga. La supercar ricercata è stata intercettata nella notte in superstrada, dalle parti di Fabriano, diretta verso l’Umbria: forse è lì che si nasconde la banda dei professionisti del crimine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Addio a Attilio Sciarrillo, titolare della farmacia di via Ascoli Piceno

Torna su
AnconaToday è in caricamento